Ambrì: Un week-end in bianco e nero

Quan­to può esse­re stra­no lo sport, non è dato saper­lo. Per mag­gio­ri infor­ma­zio­ni rivol­ger­si all’Ambrì Piot­ta, usci­ta scon­fit­ta con un dop­pio 4–2 nei due gior­ni con­se­cu­ti­vi di der­by con­tro gli acer­ri­mi riva­li del Lugano.

Al ter­mi­ne del pri­mo fine set­ti­ma­na del 2018, nes­sun pun­to si è aggiun­to alla fino­ra magra clas­si­fi­ca dei leven­ti­ne­si, ma la dop­pia stra­cit­ta­di­na ha per­lo­me­no con­sen­ti­to a Luca Cere­da e al suo staff di guar­da­re al futu­ro pros­si­mo con mag­gio­re positività.

Le stes­se paro­le dell’allenatore bian­co­blù suo­na­no come inco­rag­gia­men­to ai suoi ragaz­zi, abi­li “a met­te­re sot­to a più ripre­se una del­le squa­dre più for­ti del campionato”.

A pare­re dell’allenatore tici­ne­se, è un pec­ca­to che il der­by di saba­to è sta­to deci­so da una situa­zio­ne di power­play a favo­ri dei bian­co-gial­lo-neri, “in quan­to era­va­mo di fron­te a un gran­de spet­ta­co­lo. La pena­li­tà inflit­ta a Zwer­ger è ingiu­sta, non ha pro­te­sta­to con­tro nes­su­no, ma ha invei­to con­tro sé stes­so sbat­ten­do il basto­ne per ter­ra. Non voglio pian­ge­re, ma è un pec­ca­to per­de­re per epi­so­di di que­sto gene­re”, ha con­ti­nua­to Cereda.

Nono­stan­te i risul­ta­ti del fine set­ti­ma­na fac­cia­no pen­sa­re a un domi­nio pre­va­len­te­men­te del­la trup­pa di Ire­land, a Luca Cere­da non è affat­to spia­ciu­to il livel­lo di deter­mi­na­zio­ne mes­so sul ghiac­cio dai pro­pri gio­ca­to­ri. “Nel­le ulti­me due sfi­de abbia­mo mostra­to otti­me cose, non come negli scor­si der­by dove sia­mo sta­ti domi­na­ti. Non cre­do di offen­de­re nes­su­no nel dire che alme­no in una del­le due sfi­de sia­mo sta­ti scon­fit­ti imme­ri­ta­ta­men­te”, ha infi­ne con­clu­so l’ex alle­na­to­re dei Tici­no Rockets.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: