Il Mendrisio è una…Ferrari, SAM a rilento

Gli uomi­ni di Mal­na­ti si aggiu­di­ca­no lo scon­tro al ver­ti­ce tra imbat­tu­ti. 92–57
Il fina­le.

La sca­la­ta del Men­dri­sio di coach Mal­na­ti con­ti­nua. La com­pa­gi­ne momò, impe­gna­ta que­sta sera al Liceo Men­dri­sio 1 con­tro la SAM U20 capo­li­sta e redu­ce da 7 affer­ma­zio­ni con­se­cu­ti­ve, ha man­te­nu­to intat­ta l’imbattibilità, pren­den­do il lar­go a suon di grin­ta e carattere.

Se nel­la pri­ma metà di incon­tro è sta­to l’equilibrio a far­la da padro­ne, gra­zie a una buo­na inten­si­tà da ambo le pari, lo stes­so non si può dire degli ulti­mi 20’ di gioco.

Dopo aver chiu­so sul 41–34 il pri­mo tem­po, i momò han­no pre­so il lar­go gra­zie a una fero­ce deter­mi­na­zio­ne che ha schiac­cia­to all’angolo la squa­dra Luganese.

Un Mat­teo Fer­ra­ri in ver­sio­ne extra lus­so ha tra­sci­na­to i suoi al suc­ces­so, dan­do il là a repen­ti­ni ribal­ta­men­ti di cam­po, per poi affi­dar­si alla pre­ci­sio­ne di Fari­nat­ti e com­pa­gni, spes­so chi­rur­gi­ci anche die­tro l’arco. È il ritor­no di Tra­vai­ni a dare nuo­va lin­fa a rim­bal­zo. Il cen­tro momò è sta­to pre­cau­zio­nal­men­te a ripo­so per lun­ghi trat­ti dopo esse­re incap­pa­to nei cosid­det­ti ‘fouls-trou­ble’.

La SAM, appar­sa spen­ta e impre­ci­sa negli ulti­mi 20’, si è vista rim­bal­za­re qual­sia­si ten­ta­ti­vo di rimon­ta. Nem­me­no i ten­ta­ti­vi del pre­ci­so Samue­le Zanet­ti han­no sapu­to ribal­ta­re una situa­zio­ne fino­ra mai assag­gia­ta dagli uomi­ni di Lucio Bra­cel­li e Mat­teo Caccia.

I 35 pun­ti di distac­co evi­den­zia­no bene la par­ti­co­la­re sera­ta no dei Luga­ne­si, che in atte­sa dei recu­pe­ri del Men­dri­sio resta­no in vet­ta alla classifica.

The best of the match:

La spet­ta­co­la­re per­la da metà cam­po sul­la sire­na mes­sa a segno dal­le soli­te mani edu­ca­te di Mat­teo Ferrari.

L'esultanza di Matteo Ferrari

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: