NLA: Il Lugano cade ancora! 4–0 dal Langnau

Alla Ilfi­shal­le nuo­vo KO dei bian­co­ne­ri che pre­ci­pi­ta­no al quar­to posto. 

Nuo­va par­ti­ta, nuo­va scon­fit­ta. Il perio­do no del Luga­no di Greg Ire­land con­ti­nua anche alla Ilfi­shal­le di Lang­nau. Dopo il 2–0 rime­dia­to per mano del­lo Zugo, i bian­co­ne­ri han­no vis­su­to un altra sera­ta sen­za riu­sci­re a fare centro.

In casa del Lan­gau, Ire­land ha appor­ta­to diver­se novi­tà che san­no di puni­zio­ne. Il tec­ni­co cana­de­se ha lascia­to fuo­ri Elvis Merz­li­kins pre­fe­ren­do­gli Daniel Man­za­to dopo l’o­pa­ca pre­sta­zio­ne di Zugo da par­te del guar­dia­no let­to­ne. Brun­ner è sta­to schie­ra­to in secon­da linea, men­tre il top sco­rer Luca Faz­zi­ni è sta­to rele­ga­to alla terza.

Eppu­re, i pro­ble­mi del Luga­no sono tut­t’al­tro che risol­ti. In una par­ti­ta in cui ci si aspet­ta­va una fero­ce rea­zio­ne, i tici­ne­si sono appar­si nuo­va­men­te iner­mi di fron­te a Lang­nau che ha puni­to i riva­li per la pri­ma vol­ta al 16′19″, quan­do Ale­xei Dostoi­nov ha infi­la­to il disco alle spal­le di Manzato.

Disa­stro­so il secon­do perio­do di gio­co nel qua­le Jani Laju­nen e com­pa­gni han­no incas­sa­to ben tre reti, tro­van­do­si sot­to per 4–0, che poi si è pro­trat­to fino al ter­mi­ne del­l’in­con­tro. I Tigers capi­to­li­ni han­no qua­dru­pli­ca­to il van­tag­gio gra­zie al nuo­vo tim­bro di Dostoi­nov e le reti di Cam Bar­ker e Phi­lip­pe Seydoux.

Il Luga­no pre­ci­pi­ta al quar­to posto a ‑1 dal Biel-Bien­ne e pos­sie­do­no un solo pun­to di van­tag­gio dal HC Davos. I ber­ne­si riman­go­no anco­ra sot­to la riga dei playoff, ma gra­zie alla pre­zio­sa vit­to­ria casa­lin­ga han­no ricu­ci­to a due le lun­ghez­ze che li sepa­ra­no dal Fri­bourg, che a onor del vero van­ta tre par­ti­te in meno dei giallorossi.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: