Cadenazzo, Berriche: “La salvezza prima di tutto, poi un campionato tranquillo”

Tra le squa­dre di Secon­da Lega Regio­na­le pron­te a riac­cen­de­re i moto­ri c’è anche la rive­la­zio­ne Cade­naz­zo di Mau­ri­zio Ber­ri­che, appro­da­to in ros­so­ne­ro nel cor­so del­l’e­sta­te dopo set­te indi­men­ti­ca­bi­li sta­gio­ni alla gui­da dal Sementina.

Par­ti­to con la sal­vez­za come uni­co sco­po, l’al­le­na­to­re dei bel­lin­zo­ne­si si è ritro­va­to al giro di boa con 21 pun­ti, quat­tro in meno del­le capo­li­ste Arbe­do e Para­di­so, 6 vit­to­rie 3 pareg­gi e 4 sconfitte.

Un anda­men­to che “ha per­fi­no sor­pre­so me stes­so”, ammet­te Ber­ri­che ai nostri micro­fo­ni. “Chia­ra­men­te fa pia­ce­re esse­re così ben mes­si, ma atten­zio­ne a man­te­ne­re i pie­di per ter­ra”, chia­ri­sce. “Anda­re a pren­de­re le pri­me non rien­tra tra le nostre prio­ri­tà, piut­to­sto mi con­cen­tre­rei a lavo­ra­re dura­men­te per otte­ne­re quei die­ci pun­ti che ci con­sen­ti­reb­be­ro di dispu­ta­re un cam­pio­na­to in tut­ta tranquillità”.

La cor­sa alla tran­quil­li­tà del Cade­naz­zo ripren­de mar­te­dì 23 gen­na­io. “Fare­mo quat­tro alle­na­men­ti a set­ti­ma­na nel magni­fi­co Cen­tro Spor­ti­vo di Tenero”.

Acqui­sti e cessioni

A con­fer­ma­re come la neo­pro­mos­sa in Secon­da Lega si sia mos­sa nel­la fine­stra inver­na­le di cal­cio­mer­ca­to è lo stes­so mister. “Ti dico la veri­tà: ho una trat­ta­ti­va aper­ta di cui non pos­so par­la­re, ma se andrà a buon fine capi­re­te il per­ché. Sul fron­te del­le ces­sio­ni, inve­ce, sono un po’ rat­tri­sta­to per­ché ho per­so 4 gio­ca­to­ri che, a cau­sa di scar­so minu­tag­gio, han­no pre­fe­ri­to scen­de­re di cate­go­ria. Mi dispia­ce per­ché dal lato uma­no per­dia­mo tan­to, avreb­be­ro dovu­to pazien­ta­re un po’ di più. La loro occa­sio­ne sareb­be arri­va­ta”, com­men­ta Maurizio.

Inol­tre, il Cade­nazzl nel cor­so del­la pre­pa­ra­zio­ne potreb­be recu­pe­ra­re dai rispet­ti­vi infor­tu­ni Milo­se­vic, Busta­man­te e Mar­co­ne. “Tre gio­ca­to­ri dal­le indub­bie qua­li­tà. Non dico che andia­mo a vin­ce­re il cam­pio­na­to con loro, ma per­lo­me­no non sono costret­to a schie­ra­re altri gio­ca­to­ri fuo­ri ruo­lo. Poi ci sono le pia­ce­vo­li sor­pre­se come Loris Lafran­chi, che schie­ra­to nel­la dife­sa a tre è sta­ta una vera e pro­pria scom­mes­sa vinta”.

Dif­fe­ren­ze tra Semen­ti­na e Cadenazzo

“A Semen­ti­na ero a casa. Cono­sce­vo tut­ti, coi gio­ca­to­ri ave­vo un rap­por­to anche per­so­na­le. Capi­vo i loro sta­ti d’a­ni­mo solo a guar­dar­li, sape­vo che se uno non ren­de­va in alle­na­men­to non dove­vo pre­oc­cu­par­mi, ero cer­to che in par­ti­ta avreb­be­ro reso come dovu­to. A Cade­naz­zo inve­ce sono arri­va­to in pun­ta di pie­di. Non cono­sco anco­ra tut­ti alla per­fe­zio­ne e que­sto mi per­met­te di effet­tua­re le mie scel­te in base a quan­to emer­ge sul cam­po. Poi, che sia un pro o un con­tro, dipen­de dai pun­ti di vista”.

Ami­che­vo­li

L’at­tua­le quar­ta for­za del cam­pio­na­to di Secon­da Lega Regio­na­le, al pari di Minu­sio e Baler­na, affron­te­rà alme­no sei test inver­na­li. In linea teo­ri­ca si par­ti­rà con il Locar­no per poi pro­se­gui­re con il Sol­du­no fino ad arri­va­re ” a soste­ne­re tre o quat­tro ami­che­vo­li con club di cate­go­rie infe­rio­ri”, con­clu­de un dispo­ni­bi­lis­si­mo Mau­ri­zio Berriche.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: