A volte ritornano: Blerim Dzemaili al Bologna

Ha fat­to ritor­no a casa “per ragio­ni per­so­na­li”, ma a Ble­rim Dze­mai­li spic­ca il sor­ri­so a 32 den­ti per esse­re tor­na­to nel­l’a­do­ra­ta Bolo­gna dopo la bre­ve paren­te­si al Mon­treal Impact.

“Son feli­ce di esse­re tor­na­to all’­Dal­l’A­ra, dove in pas­sa­to ho avu­to modo di dispu­ta­re un’ot­ti­ma sta­gio­ne. Spe­ro di ripren­de­re da dove ho lascia­to. Mi sono affe­zio­na­to parec­chio alla socie­tà, per que­sto ho chie­sto al pre­si­den­te di tor­na­re in ros­so­blù”, esor­di­sce il cen­tro­cam­pi­sta elve­ti­co.

“Sono sta­to bene in Cana­da, ma tor­na­re in Ita­lia è sta­ta una mia scel­ta per­so­na­le. Rin­gra­zio il pre­si­den­te che ha capi­to i miei pro­ble­mi. Sarò sem­pre lo stes­so gio­ca­to­re: quan­do entro in cam­po do tut­to me stes­so e cer­co di aiu­ta­re i più gio­va­ni. Sarò il gio­ca­to­re che se n’è anda­to da qui. Cer­to, non è che la gen­te può aspet­tar­si che fac­cia 9 o 10 gol in sta­gio­ne, però pos­so assi­cu­ra­re che darò sem­pre il mas­si­mo”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: