Lugano, così funziona! Espugnata la Malley 2.0

Sem­bra aver ripre­so vita il Luga­no di Greg Ire­land, che dopo il con­vin­cen­te suc­ces­so per 7–1 con­tro il Gine­vra-Ser­vet­te è pas­sa­to alla Mal­ley 2.0 per 3–6 con­tro il Losan­na padro­ne di casa.

Nel­la sera­ta del debut­to di Etem Emer­son, è sta­ta la stra­ri­pan­te pro­va for­ni­ta da Dario Bür­gler a deli­zia­re i pala­ti dei 6’700 spet­ta­to­ri nel Can­ton Vaud.

I bian­co­ne­ri han­no mostra­to imme­dia­ta­men­te di tro­var­si in for­ma fin dal pri­mo perio­do, quan­do allo scoc­ca­re del­la pri­ma sire­na con­du­ce­va­no per 1–3 gra­zie ai sigil­li di Vau­clair, Brun­ner e Bür­gler e Jun­land per i padro­ni di casa.

Nel secon­do perio­do i bian­co­ros­si han­no accor­cia­to le distan­ze con il pun­to di Zang­ger al 22’31’‘, men­tre negli ulti­mi 20’ è emer­sa la mag­gio­re deter­mi­na­zio­ne dei sottocenerini.

Una rete di Ryser ha infra­mez­za­to la tri­plet­ta del MVP di gior­na­ta Dario Bür­gler, al qua­le ha segui­to la rete fina­le di Maxi­me Lapier­re a meno di due minu­ti dal­la fine.

La trup­pa di Ire­land risa­le al ter­zo posto in clas­si­fi­ca alle spal­le di Ber­na, sicu­ra dei playoff e Zugo, usci­to con le tasche pie­ne dal­la sfi­da con­tro l’Am­brì Piotta.

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: