Tigers, Thibaut: “Il mio Lugano non ha paura di nessuno”

Pochi minu­ti dopo il ter­mi­ne del match tra Luga­no Tigers e L’U­nion Neu­cha­tel, in con­fe­ren­za stam­pa ha par­la­to il coach dei tici­ne­si, Petit Thibaut.

L’al­le­na­to­re dei Tigers, ha ammes­so di aver avu­to la meglio al ter­mi­ne di una par­ti­ta equi­li­bra­ta, ter­mi­na­ta con la vit­to­ria loca­le per 94–90.

“Pen­so che la par­ti­ta l’ab­bia­mo vin­ta nel quar­to perio­do. One­sta­men­te era dif­fi­ci­le fare meglio. Abbia­mo subi­to tan­to, ma biso­gna rico­no­sce­re i meri­ti del­l’U­nion, squa­dra for­te e soli­da. Non è sta­ta una gara faci­le e il risul­ta­to avreb­be potu­to esse­re inver­so, quin­di sono mol­to con­ten­to del gio­co offer­to dai miei ragazzi”.

Petit Thibaut

La clas­si­fi­ca sor­ri­de al Luga­no, ma per Petit è impor­tan­te tene­re alto l’u­mo­re nel­lo spo­glia­to­io biancogiallonero.

“Dob­bia­mo con­ti­nua­re su que­sta stra­da per man­te­ne­re il ter­zo posto, sono orgo­glio­so dei miei ragaz­zi. Voglio com­pli­men­tar­mi con chi ha gio­ca­to e con chi non ha avu­to spa­zio per l’at­teg­gia­men­to tenu­to in pan­chi­na. Veni­va­mo da una par­ti­ta dispen­dio­sa in ter­mi­ni di ener­gia con­tro il Losanna”.

Infi­ne, si è toc­ca­to anche l’ar­go­men­to fina­li, attual­men­te a por­ta­ta di mano del Luga­no e obiet­ti­vo per­se­gui­bi­le per il coach belga.

“Il discor­so fina­li non ci deve fare pau­ra, abbia­mo i mez­zi per fare bene e non abbia­mo pau­ra di nes­su­no. Sap­pia­mo le nostre for­ze, la stra­da, come det­to, è quel­la buo­na e spe­ria­mo por­ti a dei buo­ni risultati”.

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: