Righi: “Il mio Morbio è maturato, ma può ancora crescere”

Il cari­sma­ti­co alle­na­to­re ‘oran­ge’ ci par­la di acqui­sti e ces­sio­ni, ami­che­vo­li pro­gram­ma­te e aspet­ta­ti­ve per il giro­ne di ritorno. 

Chi si fer­ma è per­du­to. Ma chi non si fer­ma… si ritro­va. Ales­sio Righi, alle­na­to­re del FC Mor­bio, que­sto con­cet­to lo cono­sce a mena­di­to. Dopo aver tra­sci­na­to gli ‘oran­ges’ in Secon­da Lega al ter­mi­ne di un testa a testa infi­ni­to con­tro il Rapid Luga­no in Ter­za Lega, l’al­le­na­to­re ita­lia­no ha con­dot­to il Mor­bio alla sal­vez­za alla pri­ma sta­gio­ne da neo­pro­mos­se nel mas­si­mo cam­pio­na­to ticinese.

Al giro di boa del­la sta­gio­ne 2017–2018, il Mor­bio occu­pa la set­ti­ma posi­zio­ne a tre lun­ghez­ze dal podio e solo cin­que pun­ti dal­la vetta.

Con Ales­sio Righi, abbia­mo trac­cia­to il pun­to del­la situa­zio­ne tra aspet­ta­ti­ve nel giro­ne di ritor­no, cal­cio­mer­ca­to e incon­tri amichevoli.

Ales­sio, con qua­li ambi­zio­ni vi pre­sen­ta­te dopo il buon giro­ne d’andata?

“Voglia­mo innan­zi­tut­to con­fer­ma­re di aver tro­va­to un’ iden­ti­tà di squa­dra. Dopo­di­ché,  cer­che­re­mo di miglio­ra­re di par­ti­ta in par­ti­ta. Biso­gna man­te­ne­re alta l’at­ten­zio­ne per­ché ci aspet­ta un giro­ne di ritor­no mol­to impegnativo”.

Su qua­li aspet­ti repu­ti la squa­dra cre­sciu­ta rispet­to alla scor­sa stagione?

“L’atteggiamento dei ragaz­zi è sicu­ra­men­te cre­sciu­to. La men­ta­li­tà e la con­vin­zio­ne di poter sem­pre fare risul­ta­to fan­no la dif­fe­ren­za. In alcu­ne par­ti­te del giro­ne di anda­ta que­st’a­spet­to si è chia­ra­men­te visto”.

Qua­li, inve­ce, sono da migliorare?

“Tan­ti, anco­ra. La stra­da è mol­to lun­ga. Anche io devo esse­re bra­vo a tro­va­re la chia­ve per sbloc­ca­re alcu­ne situa­zio­ni che pos­so­no far­ci com­pie­re il sal­to di qualità”.

C’è una par­ti­ta che ricor­di con più pia­ce­re nel­la tua espe­rien­za in ‘oran­ge’?

“Direi quel­la di Vedeg­gio. Meri­ta­va­mo il van­tag­gio, ma ci tro­va­va­mo sot­to di due reti. Nel giro di ven­ti minu­ti, poi, sia­mo riu­sci­ti a ribal­tar­la trion­fan­do per 3–2. In quel­l’oc­ca­sio­ne abbia­mo dimo­stra­to dav­ve­ro di ave­re una buo­na deter­mi­na­zio­ne e tan­ta personalità”.

Mercato

Il Mor­bio si è mos­so atti­va­men­te sul mer­ca­to per cer­ca­re di rega­la­re a “cic­cio” Righi un orga­ni­co più ampio che gli con­sen­ta di van­ta­re più solu­zio­ni. Sul fron­te usci­te si regi­stra­no le per­di­te tem­po­ra­nee di Casa­ri­ni e Car­ca­no per moti­vi pro­fes­sio­na­li e sco­la­sti­ci, men­tre Dulay è rien­tra­to a Chias­so per poi tra­sfe­rir­si in Sviz­ze­ra Interna.

Gra­ve per­di­ta anche quel­la del bom­ber Gabrie­le Spa­gnuo­lo, infor­tu­na­to­si al ginoc­chio all’ul­ti­ma gior­na­ta del­l’an­da­ta, costret­to a sta­re lon­ta­no dal ret­tan­go­lo ver­de per qual­che mese ancora.

Quat­tro gli arri­vi fino­ra annun­cia­ti alla cor­te di Righi. Spic­ca il nome di Andrea Tra­pa­ne­se dall’ AS Castel­lo, ma non solo. Il difen­so­re Manuel Bor­go­ni ha lascia­to il Fene­grò per acca­sar­si al Mor­bio, così come Klo­ris Lacaj. Vedre­mo in maglia aran­cio­ne anche Kevin Bat­ti­sti­ni, il qua­le ha dispu­ta­to la pri­ma par­te di sta­gio­ne con l’AS Maroggia.

Amichevoli

Il Mor­bio non si farà tro­va­re impre­pa­ra­to per l’i­ni­zio del­la secon­da metà di Secon­da Lega. Saran­no set­te i test inver­na­li che capi­tan Mag­gio­ni e com­pa­gni affron­te­ran­no a par­ti­re dal­la sfi­da con­tro la Under 20 del Chiasso.

Sarà poi il tur­no del Men­dri­sio di Fran­ce­sco Arde­ma­gni, quel­lo del Taver­ne e Vacal­lo. Toc­che­rà anche al Novaz­za­no di Damia­no Mero­ni e al Baler­na di Simo­ne Pichier­ri. Il tour inver­na­le si con­clu­de­rà con l’in­con­tro di pre­pa­ra­zio­ne con­tro la for­ma­zio­ne U21 del FC Lugano.

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: