L’Ambrì ci prende gusto: steso il Ginevra

Pro­va di… con­ti­nui­tà per l’Ambrì Piot­ta tar­ga­to Luca Cere­da, che nel­la sera­ta di ieri si è impo­sta per 5–2 alla Vala­scia al cospet­to del Ginevra-Servette.

La par­ti­co­la­re effi­ca­cia in power­play ha pre­mia­to la com­pa­gi­ne sopra­ce­ne­ri­na. Con un Karhu­nen sugli scu­di, i bian­co­blù sono dap­pri­ma pas­sa­ti in svan­tag­gio al 12’, pri­ma di ripren­de­re in mano l’incontro a stret­to giro di posta.

È sta­to Kuba­lik a rom­pe­re il ghiac­cio per i padro­ni di casa. Mül­ler, Zwer­ger, Lho­tak, anco­ra Kuba­lik han­no suc­ces­si­va­men­te spia­na­to la stra­da all’Ambrì di capi­tan Fora.

A tre minu­ti dal­la sire­na fina­le, i gine­vri­ni han­no accor­cia­to le misu­re con Hol­de­ner per il 5–2 finale.

I leven­ti­ne­si riman­go­no anco­ra­ti al penul­ti­mo posto a +6 dal Klo­ten, ma l’umore in vista dei play­out è del tut­to dif­fe­ren­te rispet­to a qual­che set­ti­ma­na fa.

Rischia di sci­vo­la­re die­tro la linea ros­sa anche la com­pa­gi­ne gra­na­ta, attual­men­te a sole tre lun­ghez­ze di van­tag­gio dal Langnau.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: