Il Mendrisio batte il Gordola al termine di una partita in saliscendi

Gor­do­la 1 60 — Men­dri­sio 79

il Men­dri­sio apre nel miglio­re dei modi il mese di mar­zo che li vedrà diver­se vol­te impe­gna­ti sul par­quet. I momò, impe­gna­ti nel­la tra­sfer­ta locar­ne­se con­tro il Gor­do­la, sono riu­sci­ti ad ave­re la meglio a fine gara non sen­za qual­che pre­oc­cu­pa­zio­ne al con­tra­rio di quel­lo che potreb­be sug­ge­ri­re la let­tu­ra del tabellino.

La pri­ma fra­zio­ne è tut­ta nel segno men­dri­sien­se, Reyes Sosa si sca­te­na facen­do regi­stra­re ben 15 pun­ti nel perio­do di aper­tu­ra del­la gara. I padro­ni di casa, sopraf­fat­ti dal­la stra­po­ten­za fisi­ca del nume­ro 30 bian­co­ros­so, non rie­sco­no a rea­gi­re e dopo 10 minu­ti il risul­ta­to è di 8 a 23.

Come in ogni Mon­ta­gna Rus­sa che si rispet­ti, dopo la sali­ta c’è sem­pre una disce­sa, che si pre­sen­ta pun­tua­le nel secon­do quar­to; assie­me alla rea­zio­ne dei padro­ni di casa si spe­gne la “lam­pa­di­na” di Men­dri­sio che non rie­sce più a cava­re un ragno dal buco. I locar­ne­si sfrut­ta­no la marea di erro­ri com­mes­si dagli ospi­ti e puni­sco­no con gran pre­ci­sio­ne. A metà par­ti­ta, il Gor­do­la rifi­la­no un par­zia­le di 22 a 15 per ria­pri­re nuo­va­men­te i gio­chi con il pun­teg­gio di 30–38.

La gio­stra di Mal­na­ti ripren­de la sali­ta dopo la pau­sa, Fari­nat­ti segna ben 14 pun­ti con 4 bom­be a ber­sa­glio. Nuo­vo par­zia­le pesan­te di Men­dri­sio che si ripor­ta note­vol­men­te avan­ti gra­zie al 9 a 23 matu­ra­to nel­la ter­za fra­zio­ne, al tren­te­si­mo il tabel­lo­ne dice infat­ti 39 a 61.

Nell’ultimo quar­to il Gor­do­la tor­na ad impen­sie­ri­re i momò, i padro­ni di casa ripren­do­no a segna­re con costan­za, soprat­tut­to da 3 pun­ti e il loro pas­so è infat­ti deci­sa­men­te supe­rio­re a quel­lo dei bian­co­ros­si. Il gran­de diva­rio sca­va­to nel pri­mo e nel ter­zo quar­to con­sen­te comun­que al Men­dri­sio di por­ta­re a casa i 2 pun­ti. Ma non è tut­to oro ciò che luc­ci­ca, il Men­dri­sio avreb­be in effet­ti i mez­zi per gesti­re meglio la sua supe­rio­ri­tà nel­l’ar­co dei 40 minu­ti e il par­zia­le di 22–18 con­ces­so ai Locar­ne­si nel quar­to di chiu­su­ra ne è un ulte­rio­re prova.

La gara è quin­di sta­ta diver­ten­te e per lun­ghi trat­ti anche combattuta,i ragaz­zi di Mal­na­ti tor­ne­ran­no in cam­po gio­ve­dì 8 mar­zo, quan­do nel magni­fi­co bor­go affron­te­ran­no i DDV.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: