Lugano, ‘manita’ al Davos; Fazzini abbatte un record esistente dal 1970

Buo­na l’ul­ti­ma per il Luga­no di Greg Ire­land. Nel­lo scon­tro del­la Rese­ga, l’ul­ti­mo pri­ma dei playoff, con­tro il Davos, i bian­co­ne­ri han­no inflit­to un 5–0 che non lascia spa­zio a ulte­rio­ri interpretazioni.

Sen­za Bür­gler, Chie­sa e Brun­ner, con­va­le­scen­ti alme­no fino al ter­mi­ne del­la sta­gio­ne, Merz­li­kins, Kla­sen e Lapier­re — con que­sti ulti­mi tre lascia­ti a ripo­so pre­cua­zio­na­le — i luga­ne­si han­no lascia­to spa­zio a Vede­va e Fontana.

Nel­la sera­ta del­l’e­sor­dio di John­ston, il Luga­no si è mostra­to cini­co e deter­mi­na­to nel salu­ta­re nel miglio­re dei modi la regu­lar sea­son. Ad anda­re a segno sono San­ni­tz e San­gui­net­ti nel pri­mo perio­do, Wal­ker e anco­ra San­gui­net­ti nel perio­do cen­tra­le e Faz­zi­ni ha chiu­so defi­ni­ti­va­men­te la con­te­sa negli ulti­mi 20′.

L’at­tac­can­te nume­ro 17, come ricor­da­to dal­la RSI, è pri­mo tici­ne­se dal 1970 a fini­re la sta­gio­ne rego­la­re come miglior mar­ca­to­re bianconero.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: