Chiasso di nuovo in dieci e di nuovo battuto

RAPPERSWIL-JONA — La  vit­to­ria otte­nu­ta la scor­sa set­ti­ma­na ai dan­ni del Win­te­rhur sem­bra­va poter tra­sci­na­re il Chias­so di Aba­scal ver­so la fine del tun­nel, ma lo spi­ra­glio di luce, per i ros­so­blù, è anco­ra lontano.

In casa del Rap­per­swil di Urs Meier, redu­ce da quat­tro vit­to­rie con­se­cu­ti­ve,  il Chias­so è sci­vo­la­to nuo­va­men­te. E lo ha fat­to anco­ra in gio­can­do gran par­te del secon­do tem­po in infe­rio­ri­tà numerica.

Sot­to di una rete al 25′, Moni­ghet­ti e com­pa­gni han­no pareg­gia­to i con­ti con un rigo­re tra­sfor­ma­to da Zoran Josi­po­vic. Poi, l’or­mai tra­di­zio­na­le tiri­te­ra: espul­so Samue­le Del­li Car­ri — al ritor­no in cam­po dopo la squa­li­fi­ca — e par­ti­ta in salita.

Con un uomo in meno, il Chias­so ha incas­sa­to il momen­ta­neo 2–1 per mano di Sima­ni e il 3–1 defi­ni­ti­vo al 82′ da par­te di Fazliu.

La com­pa­gi­ne tigu­ri­na vola al quar­to posto in clas­si­fi­ca, i momò sci­vo­la­no inve­ce all’ot­ta­vo rango.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: