Minusio, Tami: “Non serve specchiarsi adesso, lotteremo ogni partita e i conti si faranno alla fine”

È un Mat­tia Tami ras­se­re­na­to e feli­ce al ter­mi­ne del­la sfi­da tra Semen­ti­na e il ‘suo’ Minu­sio. Il 1–2 con cui i suoi ragaz­zi si sono impo­sti in casa dei riva­li pro­iet­ta i gial­lo­ne­ri sul gra­di­no più bas­so del podio.

Ecco le dichia­ra­zio­ni del mister locarnese:

“Sono mol­to con­ten­to per il risul­ta­to, ma anche per la pre­sta­zio­ne, vin­ce­re ieri non era sem­pli­ce, il Semen­ti­na mal­gra­do gli ulti­mi risul­ta­ti nega­ti­vi resta una squa­dra com­po­sta da otti­mi gio­ca­to­ri cui augu­ro di tor­na­re pre­sto alla vit­to­ria. Se sia­mo riu­sci­ti a por­ta­re i 3 pun­ti a Map­po lo dob­bia­mo ad una par­ti­ta di livel­lo. Alcu­ni epi­so­di, (pen­so ai due rigo­ri con­ces­si al Semen­ti­na ed alla dop­pia ammo­ni­zio­ne di Bra­ga­gno­lo), han­no com­pli­ca­to parec­chio la sera­ta, ma in vir­tù del­la voglia di vin­ce­re mostra­ta, cre­do che ci sia­mo gua­da­gna­ti que­sta soddisfazione”.

E anco­ra: “Ho la for­tu­na di alle­na­re una squa­dra che vuo­le sem­pre miglio­rar­si e anche io ten­do a non accon­ten­tar­mi per mia natu­ra. Ho gran­de fidu­cia nel grup­po e vedo la pas­sio­ne che tut­ti met­to­no in ciò che fan­no, (ieri i cam­bi sono sta­ti deci­si­vi e non è la pri­ma vol­ta che que­sto suc­ce­de), la clas­si­fi­ca è però mol­to cor­ta e se doves­se­ro man­ca­re que­sta umil­tà e la fame, ci sareb­be il rischio di far­si risuc­chia­re da altre squa­dre mol­to pre­sto. Il cam­pio­na­to è anco­ra lun­go, spec­chiar­si ora ha poco sen­so, se l’atteggiamento sarà sem­pre quel­lo mostra­to in que­ste pri­me 3 par­ti­te, lot­te­re­mo per vin­ce­re ogni gara, facen­do poi i con­ti alla fine”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: