2L: il Balerna vince ancora, steso il Malcantone

Al comu­na­le di Baler­na è anda­ta in sce­na la dician­no­ve­si­ma gior­na­ta di cam­pio­na­to tra i padro­ni di casa e gli ospi­ti del Malcantone.

Soli­ta otti­ma par­ten­za del Baler­na che dopo 8′ si ritro­va già in van­tag­gio gra­zie al quar­to gol sta­gio­na­le di Samue­le Pre­i­sig, ben ser­vi­to sul lato sini­stro e che con un bel dia­go­na­le supe­ra Zul­lo. Il Mal­can­to­ne ten­ta di recu­pe­ra­re lo svan­tag­gio e a cir­ca metà del­la pri­ma fra­zio­ne di gio­co ci rie­sce gra­zie all’in­cor­na­ta di Sane, lascia­to trop­po libe­ro dal­la retro­guar­dia nero-blu e per­fet­ta­men­te imbec­ca­to da una puni­zio­ne late­ra­le del soli­to Demir­can. Il Baler­na cer­ca di ripren­de­re in mano la situa­zio­ne e sono diver­se le occa­sio­ni per tor­na­re in van­tag­gio; ci pro­va­no Spe­ro­ni in due occa­sio­ni ed E. Fio­ri (a tu per tu con Zul­lo) ma sono anco­ra gli ospi­ti ad ave­re una gran­de occa­sio­ne con Pava­nel­lo. Lan­cia­to sul­la destra, Biba supe­ra con un drib­bling S. Pic­cio­li e met­te in mez­zo un pal­lo­ne insi­dio­so sul qua­le arri­va la devia­zio­ne di Mar­ti­naz­zo, quel tan­to che basta, che non per­met­te a Pava­nel­lo di segna­re a por­ta vuo­ta. Le squa­dre van­no negli spo­glia­toi sull’1–1 anche se for­se i padro­ni di casa avreb­be­ro meri­ta­to qual­co­si­na in più.

Nel secon­do tem­po subi­to un cam­bio per gli ospi­ti con l’in­gres­so di Iva­no­vic al posto di Demir­can e le due com­pa­gi­ni che si stu­dia­no e si atten­do­no. In segui­to l’e­pi­so­dio che deci­de la con­te­sa; dagli svi­lup­pi di un cal­cio d’an­go­lo per il Baler­na, arri­va un tiro smor­za­to che fini­sce sui pie­di di Alai­mo, il qua­le da posi­zio­ne rav­vi­ci­na­ta devia in gol. Gran­di pro­te­ste da par­te dei gio­ca­to­ri del Mal­can­to­ne, secon­do i qua­li l’at­tac­can­te nero blu era in posi­zio­ne di off­si­de. Non è d’ac­cor­do il guar­da­li­nee che con­va­li­da imme­dia­ta­men­te il gol men­tre il por­tie­re ospi­te Zul­lo, il più arrab­bia­to dei suoi, pri­ma rivol­ge gra­vi minac­ce al guar­da­li­nee e dopo, in segui­to alla giu­sta espul­sio­ne, pas­sa alle vie di fat­to e cer­ca di met­te­re le mani addos­so al guar­da­li­nee. Brut­te sce­ne che su un cam­po di cal­cio non dovreb­be­ro veder­si. Nel fina­le il Baler­na difen­de il risul­ta­to ma a tem­po qua­si sca­du­to il Mal­can­to­ne ha la pal­la del pareg­gio su un’al­tra puni­zio­ne late­ra­le con un col­po di testa da distan­za rav­vi­ci­na­ta sul qua­le il sem­pre atten­to Mar­ti­naz­zo non si fa sor­pren­de­re e per­met­te ai suoi di man­te­ne­re il vantaggio.

Ter­za vit­to­ria con­se­cu­ti­va per il Baler­na, che in atte­sa del­le par­ti­te di Cade­naz­zo e Gam­ba­ro­gno si piaz­za al ter­zo posto, men­tre il Mal­can­to­ne, dopo un buon ini­zio di secon­da par­te di sta­gio­ne, tro­va una bat­tu­ta d’ar­re­sto che non gli per­met­te di allon­ta­nar­si dal­la zona cal­da del­la classifica.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: