4L: Il Riva passa a Canobbio e vola al comando del Gruppo 1

Arti­co­lo da Fcriva.com

Otti­mo affa­re il per Riva che, gra­zie al suc­ces­so ester­no per 2–1 con­tro il Canob­bio e al ton­fo del Biog­gio con­tro il Coma­no, è bal­za­to in vet­ta alla clas­si­fi­ca. Con­tro i loca­li, fal­ci­dia­ti dal­le assen­ze (ben 18), i Gla­dia­to­ri del Lago han­no sof­fer­to for­se più del pre­vi­sto per ave­re la meglio, ma gra­zie a una pro­va di carat­te­re sono riu­sci­ti a tor­na­re a casa con la posta piena.

Mister Lip­p­mann ha volu­to con­fer­ma­re die­ci undi­ce­si­mi del­la for­ma­zio­ne ini­zia­le di set­ti­ma­na scor­sa, con il ‘Gal­lo’ Livi dal pri­mo minu­to al posto di ‘Foba’ Spa­di­ni, non al meglio, come uni­ca novi­tà. Dopo una fase ini­zia­le di stu­dio, gli ospi­ti han­no pre­so con­fi­den­za con le dimen­sio­ni del cam­po, ini­zian­do a schiac­cia­re sul­la difen­si­va i gial­lo­ne­ri. Diver­se le occa­sio­ni già nei pri­mi 45 minu­ti, ma Livi, Pif­fa­ret­ti e Scac­chi non sono riu­sci­ti a tro­va­re la gio­ia del gol.

La ripre­sa è pro­se­gui­ta sul­la fal­sa­ri­ga del pri­mo tem­po, con le sor­ti­te offen­si­ve gial­lo­blù sem­pre più insi­sten­ti. Com­pli­ce (anche) la sfor­tu­na, il pal­lo­ne non ne vole­va però sape­re di entra­re. Quan­do il ner­vo­si­smo sem­bra­va aver avu­to la meglio su San­ti­ni e com­pa­gni, ecco arri­va­re l’uno-due che ha spac­ca­to il match: un tap-in di Scac­chi (al 67esimo) in mischia ha dato il van­tag­gio agli ospi­ti, una bell’azione cora­le svi­lup­pa­ta­si sul­la sini­stra ha inve­ce por­ta­to allo 0–2 di Nes­si al 69esimo.
A un quar­to d’ora dal tri­pli­ce fischio si è però ria­per­ta la con­te­sa: un fal­lo al limi­te dell’area momò ha por­ta­to pri­ma all’espulsione di Nico­la Padu­la (dop­pio gial­lo per pro­te­ste) e poi all’1–2 avver­sa­rio con una puni­zio­ne si pre­ge­vo­le fat­tu­ra. Il Riva non ha tre­ma­to più di quel tan­to, sfio­ran­do anzi l’1–3 in un paio di cir­co­stan­ze pri­ma del tri­pli­ce fischio.

Non una pro­va bril­lan­tis­si­ma quel­la dei momò, che han­no avu­to però il meri­to di non per­de­re la pazien­za con il pas­sa­re del tem­po. La retro­guar­dia, nuo­va­men­te coman­da­ta dal ‘Cap’ Doni­ni, ha sapu­to tene­re a bada gli attac­can­ti avver­sa­ri, rara­men­te peri­co­lo­si al cospet­to di Tolet­ti. A tre gior­na­te dal­la fine, la clas­si­fi­ca reci­ta: Riva 37, Biog­gio 35, Ligor­net­to 34, Cere­sio 31 e Insu­bri­ca 29… e saba­to pros­si­mo andrà in sce­na la clas­si­ca par­ti­ta da sei pun­ti: al San Gior­gio arri­ve­rà un Biog­gio feri­to e voglio­so di riscat­ta­re le due scon­fit­te consecutive.

Canob­bio – Fc Riva: 1–2 (0–0)

Reti: 67′ Scac­chi (1–0), 69′ Nes­si (2–0), 75′ Canob­bio (1–2)

For­ma­zio­ne: Tolet­ti, Faz­liu, Doni­ni (Rai­no­ne), Dot­ti, Castel­let­ti, Padu­la N., San­ti­ni (Spa­di­ni), Nes­si (Kos), Pif­fa­ret­ti, Scac­chi, Livi S. (Livi G.)

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: