2LI: Taverne sul velluto in casa dell’Hochdorf, Novazzano al tappeto col Perlen

Pri­vo di Atay, Koua­dio, Mar­ti­nel­li e Sni­der oltre Mas­sa­cra, Mar­si­li e Raso­ri, il Novaz­za­no di Damia­no Mero­ni è usci­to con le ossa rot­te dal con­fron­to in casa del Perlen.

Lo 0–2 con cui i gial­lo­blù han­no incas­sa­to la set­ti­ma scon­fit­ta sta­gio­na­le non smuo­ve la clas­si­fi­ca dei momò. Mar­cio­nel­li e com­pa­gni riman­go­no al ter­zo posto in clas­si­fi­ca, ma ora sono solo due i pun­ti di van­tag­gio sul Taver­ne, quar­to in classifica.

Altis­si­mo l’u­mo­re in casa Taver­ne, quin­di. La for­ma­zio­ne di Mili­ce­vic non con­ces­so scon­ti a nes­su­no e ha scon­fit­to con un sono­ro 0:5 l’Hochdorf.

Per le aqui­le sono anda­ti a segno: San­til­lo due vol­te, Elia anche e Mele.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: