Croci-Torti: Pensieri e (poche) parole

Il secon­do test del Men­dri­sio non è pas­sa­to inos­ser­va­to. Lo è sta­to in par­te anche per via del momen­to in cui i momò han­no incon­tra­to il Luga­no: ovve­ro, alla vigi­lia del­la pri­ma gior­na­ta di Super League. 

Fat­te le debi­te pro­por­zio­ni che ten­ga­no in con­si­de­ra­zio­ne tut­te le com­po­nen­ti, il Crus non potreb­be che dichia­rar­si sod­di­sfat­to di quan­to fat­to in meno di una doz­zi­na di alle­na­men­ti con il grup­po a dispo­si­zio­ne. Anche se non lo direb­be mai, il livel­lo dimo­stra­to dal­la squa­dra è supe­rio­re alle atte­se. Dal­l’e­ster­no appa­re però evi­den­te un allar­me “attac­co” che andreb­be affron­ta­to con ope­ra di pron­to inter­ven­to onde evi­ta­re di far­si tro­va­re impre­pa­ra­ti quan­do al gio­co andran­no abbi­na­ti i pun­ti in classifica.

Nei cen­to­ses­san­ta minu­ti gio­ca­ti con­tro Para­di­so e Luga­no, i nuo­vi attac­can­ti non han­no pro­dot­to alcun peri­co­lo ai por­tie­ri avver­sa­ri. Eccet­to un col­po di testa di Fuso nel fina­le del­la gara con il Para­di­so, si può affer­ma­re che nes­su­na occa­sio­ne sia pas­sa­ta dal­le par­ti degli attac­can­ti. Il com­pi­to di rim­piaz­za­re Mar­tin Vina­tzer e Michel Sarr si pre­sen­ta­va com­ples­so da subi­to, ma ad oggi, il pub­bli­co fede­le alla squa­dra ha sot­to­li­nea­to la lon­ta­nan­za di que­sto traguardo. 

Man­ca­no anco­ra due set­ti­ma­ne e mez­za al debut­to in not­tur­na con­tro il Baden e i pen­sie­ri di staff e socie­tà sem­bra­no prin­ci­pal­men­te rivol­ti ad un mer­ca­to attual­men­te ava­ro di occa­sio­ni. Pochi pen­sie­ri per ciò che con­cer­ne il repar­to difen­si­vo con i fra­tel­li Kabam­ba di un pia­ne­ta tut­to loro anche con­tro il Luga­no: squa­dra alla qua­le potreb­be­ro guar­da­re con gran­de ram­ma­ri­co per ciò che avreb­be potu­to esse­re ed è sta­to solo in par­te del­la loro car­rie­ra cal­ci­sti­ca abbi­na­ta sen­za che nes­su­no se ne accor­ga a quel­la del duro lavo­ro quo­ti­dia­no. Una dife­sa com­ple­ta in ogni tas­sel­lo ed appa­ren­te­men­te miglio­ra­ta dagli inne­sti dei gio­va­ni Foma­si, Mae­stri e Minelli. 

Il cen­tro­cam­po sem­bra ad oggi quel­lo tra­di­zio­na­le: con­fer­me e spe­ran­ze sem­bra­no del­le cer­tez­ze miste a scom­mes­se, ma anche il repar­to nevral­gi­co appa­re sul­la buo­na stra­da per sup­por­ta­re a dove­re le neces­si­tà del­l’or­ga­niz­za­zio­ne. Inten­sa la pre­pa­ra­zio­ne, ma anche la sequen­za del­le gare ami­che­vo­li è sta­ta aumen­ta­ta al fine di valu­ta­re ogni tipo di idea. 

Saba­to mat­ti­na arri­ve­rà al Comu­na­le il Gam­ba­ro­gno di Tazio Pesche­ra che ha ini­zia­to la pre­pa­ra­zio­ne da qual­che gior­no e che pro­prio con­tro il Men­dri­sio (ore 11.00) soster­rà il suo pri­mo test del­la sta­gio­ne 2018–2019.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: