Idee e gioco, il Mendrisio piega il Bellinzona

MENDRISIO – L’i­ni­zio dei cam­pio­na­ti si avvi­ci­na ine­so­ra­bil­men­te e, di con­se­guen­za, le squa­dre comin­cia­no a fare sul serio. Match più ‘veri­tie­ro’ per Men­dri­sio e Bel­lin­zo­na non pote­va esserci.

In una par­ti­ta vera è sta­to il Men­dri­sio a impor­si, anche meri­ta­ta­men­te, al cospet­to di un Bel­lin­zo­na ben stu­dia­to da Mat­tia Cro­ci-Tor­ti e staff. Il tec­ni­co del Men­dri­sio ha pre­pa­ra­to la sfi­da nel miglio­re dei modi, spin­gen­do i suoi ad aggre­di­re i gra­na­ta nel­la pro­pria metà campo.

I frut­ti del lavo­ro tat­ti­co del ‘Crus’ non tar­da­no ad arri­va­re. Un’a­zio­ne cora­le dei momò è sta­ta fina­liz­za­ta dal gio­va­ne Mele, al secon­do gol in altret­tan­te ami­che­vo­li, abi­le a intru­fo­lar­si nel­lo spa­zio e spin­ge­re in rete un sug­ge­ri­men­to di Kabam­ba M.

La tra­ma non è cam­bia­ta nem­me­no nel­la ripre­sa: il Men­dri­sio ha cor­so di più, ha avu­to più idee e ha sapu­to rad­dop­pia­re con uno splen­di­do gol di Alaimo.

Gli uomi­ni di Tira­pel­le han­no accor­cia­to le distan­ze con Sto­ja­nov, abi­le a ribat­te­re in rete una respin­ta di Catal­do su con­clu­sio­ne del­lo stes­so attac­can­te macedone.

Ma il Men­dri­sio, nono­stan­te la giran­do­la di cam­bi sul fini­re di gara, non si è abbat­tu­to. Il neo entra­to Cari­glia ha tra­fit­to Pra­ti per la ter­za vol­ta in gior­na­ta con una con­clu­sio­ne pre­ci­sa e poten­te dal limi­te dell’area.

I momò trion­fa­no per 3–1 e lan­cia­no al meglio la set­ti­ma­na che por­ta all’e­sor­dio sta­gio­na­le in casa con­tro il Baden.

Segue gal­le­ry completa.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: