Lugano, Abascal rischia: pronto Celestini. E Manzo…

Stan­do alle paro­le rila­scia­te da Ange­lo Ren­zet­ti ai micro­fo­ni del­la RSI, l’al­le­na­to­re del Luga­no Guil­ler­mo Aba­scal rischie­reb­be, in caso di risul­ta­ti nega­ti­vi nel­le pros­si­me due par­ti­te, seria­men­te il posto.

Dichia­ra­zio­ni che non lascia­no sor­pre­si qua­si più nes­su­no, vista e con­si­de­ra­ta l’a­bi­tu­di­ne del­la piaz­za luga­ne­se a cer­te spa­ra­te dal patron bianconero.

I più infor­ma­ti rife­ri­sco­no che, in caso di eso­ne­ro di Aba­scal, sul­la pan­chi­na bian­co­ne­ra è pron­to a seder­si Fabio Cele­sti­ni, ex Losan­na. Duran­te l’in­con­tro ami­che­vo­le tra il Luga­no U21 e la pri­ma­ve­ra del Milan si è intra­vi­sto anche Andrea Manzo.

L’ex alle­na­to­re del Luga­no ha salu­ta­to alcu­ni tifo­si che, scher­zo­sa­men­te, gli han­no rivol­to un “ben­tor­na­to mister”. Al momen­to solo una bat­tu­ta, ma chi lo sa che tra un sor­ri­so e l’al­tro, mister Man­zo non stia sognan­do il ritor­no in bianconero?

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: