Lugano U21, esame di fine estate in casa dell’Ibach

Far­si pren­de­re tra faci­li entu­sia­smi, nel cal­cio, è gio­co da poco. Basta­no due risul­ta­ti uti­li con­se­cu­ti­vi (tra cui una vit­to­ria in un der­by) e il gio­co è fat­to. Per resta­re in alto, e soprat­tut­to imbat­tu­to, il Luga­no U21 ha biso­gno di rima­ne­re con­cen­tra­to sull’obiettivo. E cioè: fare più pun­ti pos­si­bi­li sen­za dare trop­pa impor­tan­za alla classifica.

Obiet­ti­vo che la gio­va­ne for­ma­zio­ne bian­co­ne­ra cer­che­rà di rag­giun­ge­re con il con­fer­ma­tis­si­mo ‘Nan­do’ Coci­ma­no in pan­chi­na. Lo stes­so alle­na­to­re lo ha pre­di­ca­to in set­ti­ma­na: cal­ma e san­gue fred­do. 4 pun­ti in due par­ti­te non devo­no lascia­re spa­zio a trop­pa sicu­rez­za. Soprat­tut­to nel pros­si­mo fine set­ti­ma­na, quan­do Piaz­za e com­pa­gni dovran­no veder­se­la con un Ibach feri­to nel tur­no infra­set­ti­ma­na­le con­tro il Novazzano.

I bian­co­ne­ri, dopo aver ste­so per 3–1 il Taver­ne nel­lo scor­so wee­kend, andran­no a cac­cia del ter­zo risul­ta­to uti­le con­se­cu­ti­vo doma­ni alle 18:00.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: