Arbedo, obiettivo sfatare il tabù Castello: i precedenti del match inaugurale

Esperimenti finiti. Da oggi si torna a fare sul serio. Dopo mesi di preparazione atletica, botti di calciomercato e avvicendamenti in panchina, da questa sera riparte la Seconda Lega che dopo aver salutato il Paradiso accoglie Cademario e Riarena (dalla Terza Lega) e Ascona (dalla Seconda Interregionale).

Lo start è fissato per questa sera a Stabio, nuova “sede” del nuovo Castello targato Amedeo Stefani. Il club del presidente Brumana riceverà la visita dell’Arbedo, reduce da una stagione chiusa da secondo della classe alle spalle del Paradiso.

Obiettivi e ambizioni rinnovate tra i bellinzonesi che per migliorarsi ulteriormente hanno accolto in biancorosso un volto noto del calcio svizzero: Manuel Rivera, storico capitano del Bellinzona.

Obiettivo tre punti: da una parte e dall’altra. Il match inaugurale della stagione 2018-2019 si preannuncia più combattuto che mai. Andiamo a scoprire che cosa ci hanno insegnato i match delle precedenti stagioni tra Castello e Arbedo.

Durante la scorsa stagione, l’Arbedo non è mai riuscito a vincere al cospetto delle ‘caprette’ guidate da Omar Copelli. Nella sfida d’andata furono proprio Barone e compagni a imporsi per 1-2 in rimonta grazie a un’autorete bellinzonese e il sigillo di Felici.

Nella sfida di ritorno, Castello e Arbedo si lasciarono sul 2-2. Per i biancorossi andarono a segno Simunac e Gjoka, mentre per i momò timbrarono Manicone e D’Aloia.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: