1L: primo (mezzo) sorriso per il Mendrisio

MENDRISIO – Andava oggi in scena al comunale una partita fondamentale per il prosieguo della compagine momò, dopo una brutta partenza che finora non ha portato a nessun punto, con quattro sconfitte consecutive.

Quello che è sceso in campo, lo si è capito subito, è stato un Mendrisio affamato, voglioso di riscattarsi e di iniziare a macinare punti. Nel primo tempo la partita è stata piuttosto equilibrata; diverse le occasioni per parte. La prima capita sui piedi di M. Kabamaba, che con una bella punizione dal limite dell’area impegna l’estremo difensore ospite. La grande occasione per il Mendrisio del primo tempo capita però sui piedi di Cocimano. Dopo un cross e una bella sponda di Fuso, l’attaccante ex Lugano u21 si ritrova totalmente libero davanti al portiere ospite ma non riesce a centrare lo specchio e il tiro esce di poco. Un paio di occasioni capitano anche al Tuggen; al 27′ e al 30′ gli ospiti vanno vicini alla rete prima con Jaggy, che però non riesce a deviare in rete una palla vacante dopo una brutta uscita di Cataldo, e poi con Santana che lasciato totalmente libero non riesce a trovare la via del gol di testa.

Nella ripresa è il Mendrisio a fare la partita. Dopo soli 5 minuti ci prova Cvetkovic con una punizione a sorprendere Merlo, che però si fa trovare pronto. La squadra di Croci Torti sale in cattedra e prende completamente in mano il controllo del gioco. Al 26′ e al 30′ la squadra momò va ancora vicino al gol. Prima ci prova ancora Cocimano che perfettamente imbeccato da un lancio lungo si ritrova da solo davanti al portiere ospite ma non riesce a superarlo e gli calcia addosso. Al 30′ è invece il subentrato Alaimo, che lanciato sull’esterno da De Biasi, dopo una notevole sgroppata fa partire un gran diagonale che esce di poco. Al Mendrisio manca solo il gol ma l’ultima emozione della partita capita sulla testa di un giocatore del Tuggen che tuttavia, da posizione ravvicinata, non riesce a superare un attento Cataldo.

Buon punto per il Mendrisio, che dopo quattro sconfitte consecutive inizia finalmente a muovere la classifica. La sensazione che è rimasta ai presenti è tuttavia quella che la squadra del “Crus” avrebbe meritato qualcosina in più. Ad ogni modo la strada intrapresa oggi sembra essere finalmente quella giusta e sicuramente continuando in questo modo ci sarà l’occasione di uscire dal tunnel buio in cui i giocatori del Mendrisio si erano infilati.

Tabellino FC Mendrisio:

Cataldo, Croci Torti, Kabamba N., Kabamba M., Cvetkovic, Moscatiello, Mazzetti (Perego 50′), Cortez (Kandiah 91′), De Biasi, Cocimano, Fuso (Alaimo 50′)

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: