La rinascita del Sessa, Mariniello: “Ci godiamo il momento e non pensiamo troppo in là”

Andrea Mari­niel­lo è un alle­na­to­re feli­ce al ter­mi­ne dei pri­mi 90′ del­la sta­gio­ne del suo Ses­sa. All’e­sor­dio sta­gio­na­le sul­la pan­chi­na bian­co­ne­ra, la com­pa­gi­ne di Mari­niel­lo ha ste­so per  2–7 il Meli­de 2.

Un risul­ta­to con­vin­cen­te che ren­de feli­ce il tec­ni­co luga­ne­se. “Sono immen­sa­men­te feli­ce per aver fat­to gio­ca­to­re tut­ti i 18 con­vo­ca­ti. Il risul­ta­to ci ha per­mes­so di far ripo­sa­re alcu­ni gio­ca­to­ri in vista del­le pros­si­me par­ti­te. La vit­to­ria  è frut­to di un lavo­ro ini­zia­to a mar­zo e segui­to alla per­fe­zio­ne da socie­tà e staff tecnico”.

Sul risul­ta­to: “Era­va­mo con­vin­to di pote­re fare bene, ma non ci aspet­ta­va­mo una vit­to­ria così larga”.

Obiet­ti­vi: “Non è impor­tan­te pen­sa­re a dove pos­sia­mo arri­va­re, ma piut­to­sto ricor­da­re che il Ses­sa sei mesi fa era scom­par­so dal­la Quin­ta Lega. Ora ci godia­mo il momen­to, poi sta­rà all’am­bien­te e ai ragaz­zi por­si obiet­ti­vi sem­pre più grandi”.

Sul­la gestio­ne del­la rosa: “Ave­re una rosa ampia e dare la stes­sa impor­tan­za a tut­ti è fon­da­men­ta­le. Abbia­mo mol­te par­ti­te, gio­che­ran­no tut­ti e tut­ti potran­no aiu­tar­ci ad arri­va­re lontano”.

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: