Lusiadas, parla Sousa: “Sogno quota trenta reti. Qui per lasciare il segno”

Capo­can­no­nie­re dopo 180′ con la bel­lez­za di cin­que reti. Samue­le Sou­sa ha inco­min­cia­to alla gran­de la pro­pria sta­gio­ne, tra­sci­nan­do il Lusia­das in cima alla clas­si­fi­ca del Grup­po 1 di Ter­za Lega.

Con Sou­sa, auto­re di una tri­plet­ta nel­l’ul­ti­mo match con­tro il Bre­gan­zo­na, abbia­mo scam­bia­to due chiac­chie­re tra obiet­ti­vi, aspet­ta­ti­ve e altro ancora.

“Il nostro obiet­ti­vo – ci dice – è quel­lo di fare un cam­pio­na­to impor­tan­te nel­l’an­no del 25esimo anni­ver­sa­rio del­la socie­tà. Tut­to lo staff lavo­ra al mas­si­mo per fare bene”.

“Pos­so dire che era l’i­ni­zio che ci aspet­ta­va­mo, figlio di una pre­pa­ra­zio­ne fisi­ca dura. Non pos­sia­mo però fer­mar­ci e dob­bia­mo cor­reg­ge­re alcu­ne lacu­ne e pro­va­re a miglio­rar­ci par­ti­ta dopo partita”.

Per­so­nal­men­te, il bom­ber por­to­ghe­se inten­de “impe­gnar­mi per la maglia che indos­so. È una socie­tà a me cara e voglio lascia­re il segno. Sareb­be bel­lo toc­ca­re quo­ta­re 30 reti, ma se sono par­ti­to così bene è solo gra­zie al fan­ta­sti­co con­tri­bu­to dei miei com­pa­gni che mi met­to­no sem­pre in con­di­zio­ni di fare gol”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: