Niente da fare per il Lugano, ai Lions la Supercoppa

Al cen­tro spor­ti­vo des Iles di Yver­don-les-Bains, davan­ti ad una buo­na cor­ni­ce di pub­bli­co (1264 spet­ta­to­ri), i Lions di Gine­vra non han­no tra­di­to il pro­no­sti­co che li vole­va vin­cen­ti. Con il risul­ta­to di 94–77 alla sire­na fina­le si è infat­ti chiu­sa quel­la che è sta­ta una par­ti­ta a sen­so uni­co. Il Luga­no — con­sa­pe­vo­le di aver a dispo­si­zio­ne una rosa che sul­la car­ta  non può ambi­re agli obbiet­ti­vi degli scor­si anni — ha fati­ca­to a tro­va­re la giu­sta qua­dra­tu­ra, spe­cie nei minu­ti inzia­li, pagan­do a caro prez­zo il len­to avvio.  Kovac e com­pa­gni si sono infat­ti por­ta­ti negli spo­glia­toi per la pau­sa di metà tem­po con ben 25 pun­ti in più rispet­to ai luga­ne­si.

La squa­dra di Petit­pier­re ha poi pro­va­to a rad­driz­za­re la par­ti­ta gra­zie ad un otti­mo ter­zo quar­to (26–13) che tut­ta­via non è basta­to per met­te­re in dif­fi­col­tà i lema­ni che, una vol­ta rigua­da­gna­to il par­quet per l’ul­ti­mo perio­do, han­no ripre­so a pigia­re sul­l’ac­cel­le­ra­to­re.

I Lions met­to­no le mani sul tro­feo per il secon­do anno con­se­cu­ti­ve ed han­no di che sor­ri­de­re vista la buo­na alchi­mia dimo­stra­ta sul cam­po da gio­co. A met­ter­si par­ti­co­lar­men­te in mostra ed aggiu­di­car­si il tito­lo MVP del­la fina­le Super­cop­pa 2018, è sta­to lo sta­tu­ni­ten­se Col­ter, abi­le nel segna­re 23 pun­ti.

Lions de Genè­ve (MVP : COLTER D.)
HUMPHREY M. (11), COLTER D. (23), SMITH T. (13), MLADJAN M. (6), KOZIC J. (4), BOURGEOIS G. (0), COTTURE A. (13), TSHIMINI A. (0), KOVAC R. (7), PADGETT J. (14), SOLIOZ J. (3)

Luga­no Tigers (MVP : POLLARD X.)
POLLARD X. (21), GREEN S. (18), STEVANOVIC N. (2), BRACELLI A. (2), WILBOURN A. (8), AFFOLTER C. (2), MUSSONGO F. (6), BERRY N. (18)

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: