Bellinzona, ma che cuore! Rimontato il Wohlen al Comunale

Al Comu­na­le di Bel­lin­zo­na c’è un cuo­re che bat­te ed è immen­so. E ovvia­men­te il colo­re è gra­na­ta. Quel­lo di ieri è un pome­rig­gio che Lui­gi Tira­pel­le e la sua squa­dra non dimen­ti­che­ran­no tan­to facil­men­te. E i moti­vi sono pre­sto spiegati.

Al Comu­na­le è arri­va­to il Wohlen, quel­lo che una vol­ta era avver­sa­rio in cate­go­rie ben più nobi­li del­la Pri­ma Lega Pro­mo­tion. Ne è nata difat­ti una par­ti­ta di cal­cio vero con attac­chi e rispo­ste da una par­te e dal­l’al­tra, ma alla fine il Bel­li­zo­na si è impo­sto per 3–2 nel­le bat­tu­te con­clu­si­ve e in uno in meno per l’e­spul­sio­ne di Ber­za­ti al 91′. Ma andia­mo con ordine.

A sbloc­ca­re il pun­teg­gio dopo appe­na 5′ è sta­to il soli­to Magnet­ti. Cap­pel­li­ni ha rimes­so tut­to in pari con un cal­cio di rigo­re al 24′. A 20′ dal­la fine il Wohlen si è por­ta­to avan­ti, ma Sto­ja­nov ha fis­sa­to il pun­teg­gio sul 2–2 all’83′ con un cal­cio di rigo­re abil­men­te trasformato.

Dopo l’e­spul­sio­ne di Ber­za­ti il Bel­lin­zo­na ha con­ti­nua­to a cre­der­ci ed è sta­to ripa­ga­to. Anto­nio Felit­ti ha buca­to Joos per il 3–2 defi­ni­ti­vo e ha lan­cia­to la festa degli spet­ta­to­ri pre­sen­ti all’incontro.

I gra­na­ta si ripor­ta­no a ‑4 pun­ti dal secon­do posto.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: