CL: Chiasso sconfitto, ma quante polemiche! La società: “chiediamo rispetto”

Quan­to si è veri­fi­ca­to alla IGP Are­na nel pome­rig­gio di oggi è qual­co­sa di total­men­te assur­do. Nel­la sfi­da tra Wil e Chias­so sono sta­ti i padro­ni di casa ad aggiu­di­car­si i tre pun­ti in palio al ter­mi­ne di una par­ti­ta deci­sa­men­te stra­vol­ta dal­le deci­sio­ni arbitrali.

In svan­tag­gio all’un­di­ce­si­mo per mano di un’au­to­re­te di Ales­san­dri­ni, i ros­so­blù han­no pareg­gia­to il con­teg­gio con Zoran Josi­po­vic, sem­pre più lea­der del repar­to offen­si­vo momò.

In situa­zio­ne di pari­tà, ai tici­ne­si è sta­to nega­to un pla­tea­le cal­ci di rigo­re su evi­den­te fal­lo nei con­fron­ti di Josi­po­vic. Il Wil ha suc­ces­si­va­men­te buca­to Mos­si altre due vol­te con Savic e Silvio.

Que­sto quan­to pub­bli­ca­to dal­la pagi­na Face­book del Chiasso:

“Rima­ne mol­to ram­ma­ri­co per la par­ti­ta per­sa e per alcu­ni epi­so­di mol­to discu­ti­bi­li, come que­sto rigo­re cla­mo­ro­sa­men­te nega­to dopo un atter­rag­gio su Josi­po­vic con il risul­ta­to fer­mo sull’ 1–1…
Dopo il meri­ta­to pareg­gio del­lo stes­so nune­ro 9, la par­ti­ta è sta­ta con­di­zio­na­ta da un arbi­trag­gio ai limi­ti del­la far­sa con anche il rigo­re cla­mo­ro­sa­men­te non dato.
Mag­gio­re rispet­to ver­so la socie­tà e i pro­pri tifosi!”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: