SL: Al Lugano torna il sorriso

Il Luga­no è tor­na­to a Cor­na­re­do e dopo il risul­ta­to uti­le con il Basi­lea, nel­l’ul­ti­ma par­ti­ta del­la gestio­ne Aba­scal, ha tro­va­to un meri­ta­to suc­ces­so nel­la pri­ma usci­ta inter­na con Cele­sti­ni, Cro­ci-Tor­ti e Con­te sedu­ti in panchina.

Luga­no sostan­zial­men­te sor­nio­ne nel cor­so dei pri­mi 45′, ma spie­ta­to nel far teso­ro di due mici­dia­li tran­si­zio­ni che han­no por­ta­to pri­ma Bot­ta­ni e poi Junior a bat­te­re l’au­stria­co Stojanovic.

Luga­no pim­pan­te a cen­tro­cam­po e mol­to velo­ce nel­l’e­se­cu­zio­ne del­le gio­ca­te chia­ve che han­no mes­so a nudo la len­tez­za del­la linea difen­si­va ospi­te. La squa­dra di Zeid­ler è par­ti­ta col piglio giu­sto chia­man­do in cau­sa Da Costa pri­ma con Ben Kha­li­fa e poi con Buess. Non sem­pli­ci un paio di pata­te in tuf­fo del 32enne por­tie­re bian­co­ne­ro che anche sul 2–0 ha rispo­sto bene alle chia­ma­te in causa.

Nel­la pri­ma par­te del­la ripre­sa, for­te del van­tag­gio, il Luga­no ha con­trol­la­to il match impre­zio­sen­do il van­tag­gio con qual­che gio­ca­ta non sfug­gi­ta all’ap­plau­so del più assi­duo fre­quen­ta­to­re di Cor­na­re­do. Il San Gal­lo non ha cam­bia­to mar­cia ed è sta­to il Luga­no a sfio­ra­re il 3–0 pri­ma con Gerndt e poi con Junior.

3–0 che è arri­va­to pochi minu­ti dopo sem­pre con Junior. Il San Gal­lo ha rea­liz­za­to il gol del­la ban­die­ra con Buess.

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: