Malcantone, la carica di Copelli: “Collina più avanti di noi. Sfide del genere belle da giocare”

Di Ric­car­do Vassalli

Il Mal­can­to­ne di Omar Copel­li si appre­sta a pre­pa­ra­re la sfi­da che può vale­re una sta­gio­ne: quel­la con­tro il Col­li­na d’O­ro di Bal­mel­li capo­li­sta nel Grup­po 1. Dopo aver supe­ra­to per 5–0 l’In­su­bri­ca in set­ti­ma­na, i mal­can­to­ne­si si sono rimes­si al lavo­ro per con­cen­tra­re ener­gie e for­ze sul­lo scon­tro d’al­ta clas­si­fi­ca, in pro­gram­ma dome­ni­ca pomeriggio.

Con l’ex alle­na­to­re del Castel­lo, da que­sta sta­gio­ne sul­la pan­chi­na del Mal­can­to­ne abbia­mo scam­bia­to due parole.

Mister, quan­to influi­sce il fat­to di aver gio­ca­to di mer­co­le­dì pri­ma di par­ti­ta del genere?

“sicu­ra­men­te era meglio gio­ca­re dome­ni­ca come da pro­gram­ma ed ave­re tut­ta la set­ti­ma­na per alle­nar­ci però non cre­do pos­sa esse­re deter­mi­nan­te, di soli­to il pro­ble­ma è gesti­re la ter­za par­ti­ta in una set­ti­ma­na, in que­sto caso è la secon­da per­ciò non vedo pro­ble­mi, que­ste par­ti­te sono bel­le da gio­ca­re per­ciò i gio­ca­to­ri saran­no moti­va­ti e pron­ti per dare il meglio”.

Cosa è suc­ces­so con­tro il Melide? 

“A Meli­de era la quin­ta par­ti­ta in due set­ti­ma­ne e cre­do che abbia­mo avu­to un calo men­ta­le per­ché abbia­mo domi­na­to la par­ti­ta ma crea­to poco e pre­so tre gol per erro­ri indi­vi­dua­li evi­ta­bi­lis­si­mi, dal pun­to di vista fisi­co c’eravamo per­ché ho la for­tu­na di ave­re una rosa ampia e qua­li­ta­ti­va che mi per­met­te di alter­na­re mol­ti gio­ca­to­ri man­te­nen­do alto il livel­lo del­la prestazione”.

Qua­li sono gli obiet­ti­vi di que­sto Malcantone?

“Chia­ra­men­te voglia­mo tor­na­re il pri­ma pos­si­bi­le in Secon­da Lega però costruen­do qual­co­sa, l’obbiettivo è dare a que­sta socie­tà una base soli­da per il futu­ro e sia­mo sul­la buo­na stra­da, abbia­mo una rosa con un eta’ media di 22 anni, oltre alla qua­li­tà dei ragaz­zi sta miglio­ran­do lo spi­ri­to di squa­dra e se voglia­mo sta­re la in alto dob­bia­mo acce­le­ra­re que­sto pro­ces­so per­ché da que­sto pun­to di vista il Col­li­na d’Oro è più avan­ti di noi, anche per­ché avvan­tag­gia­to da un anno in più di lavo­ro insieme”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: