3L: Boccata d’ossigeno per il Claro. Poker e podio per il Monte Carasso

Gra­zie ai pas­si fal­si di Gor­do­la e Ravec­chia, il Mon­te Caras­so di mister Casa­rot­ti rin­gra­zia e ricu­ce il diva­rio dal secon­do posto por­tan­do­lo a soli due pun­ti. Nel match casa­lin­go con­tro il Moe­sa di Pfi­ste­rer, il Mon­te Caras­so ha otte­nu­to la posta pie­na gra­zie a una pre­sta­zio­ne intellingente.
In van­tag­gio con Mori­so­li al 14’, gli uomi­ni di Casa­rot­ti si sono fat­ti ripren­de­re dal­la rete di Jol­li al 32’ per poi allun­ga­re in avvio di ripre­sa con Bomio. Negli ulti­mi cin­que minu­ti, i padro­ni di casa han­no col­pi­to altre due vol­te gra­zie a un rigo­re tra­sfor­ma­to da Papa­riel­lo e la rete nei recu­pe­ri di Bubba.

Vit­to­ria anche per il Cla­ro di mister Togni nell’incontro casa­lin­go con­tro i Caras­se­si di Man­fre­da. I padro­ni di casa sono pas­sa­ti in svan­tag­gio due vol­te, ma han­no sapu­to ripren­de­re il pun­teg­gio e infi­ne piaz­za­re la zam­pa­ta deci­si­va per vin­ce­re l’incontro.

I ros­so­blù han­no pareg­gia­to le reti degli ospi­ti di Benin­ca­sa e De Lui­gi con Tür­ky­il­maz e Por­ta­vec­chia. Il sigil­lo defi­ni­ti­vo è arri­va­to al 71’ con Masot­ti che ha per­mes­so al Cla­ro di pren­de­re fia­to e allon­ta­nar­si (di poco) dal­la bagar­re salvezza.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: