Novazzano, Meroni predica calma: “Non ci manca serenità e non ci è mai mancata”

Il Novaz­za­no di Damia­no Mero­ni è sere­no. La clas­si­fi­ca (12 pun­ti in 12 par­ti­te) attua­le pian­ge e (con una par­ti­ta da recu­pe­ra­re) i gial­lo­blù occu­pa­no la ter­z’ul­ti­ma posi­zio­ne, sino­ni­mo di retro­ces­sio­ne. Una posi­zio­ne che, com­pli­ce la cor­ta clas­si­fi­ca e la secon­da metà di sta­gio­ne non met­te ansia al Novaz­za­no e al suo condottiero.

“Da mar­zo ci saran­no anco­ra 13 par­ti­te con 39 pun­ti in palio. Non ci man­ca la sere­ni­tà e non ci è mai man­ca­ta. Per­de­re la sere­ni­tà a 7 mesi dal­la fine del cam­pio­na­to mi sem­bra eccessivo”.

Mister Mero­ni ritie­ne che “la clas­si­fi­ca è lo spec­chio di quan­to pro­po­sto in que­ste 12 par­ti­te, con qual­che ram­ma­ri­co per aver lascia­to giù pun­ti in par­ti­te come col Brun­nen, Kic­kers e Perlen”.

L’o­biet­ti­vo pri­ma­rio del Novaz­za­no resta “la per­ma­nen­za nel­la cate­go­ria. Mer­co­le­dì sera, dopo il recu­pe­ro con l’Alt­dorf (che si gio­che­rà a Para­di­so alle 20:30),sapremo se all’i­ni­zio del ritor­no avre­mo 5 squa­dre alle spal­le oppu­re se dovre­mo recuperarle”.

Secon­do l’al­le­na­to­re momò, que­sto Novaz­za­no “deve miglio­ra­re nel­la fase offen­si­va, vista l’in­ca­pa­ci­tà di con­cre­tiz­za­re quan­to pro­dot­to e in quel­la difen­si­va, dove sba­glia­mo anco­ra trop­po individualmente”. 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: