Balerna, Pichierri non cerca alibi: “Sconfitta meritata e che deve servirci da lezione”

Se Alessio Righio gioisce all’indomani della dodicesima giornata di campionato (decima per il Balerna ndr), non è dello stesso umore il suo collega neroblù Simone Picherri.

L’allenatore del Balerna, alla prima sconfitta stagionale, non vuole cercare alibi nella sconfitta, anche se “dopo 20 giorni senza partite era da mettere in conto che avremo potuto trovare delle difficoltà sul ritmo partite, sulle distanze e sugli automatismi”.

Il mister momò non toglie meriti all’avversario. “Siamo andati sotto subito e abbiamo faticato molto a manovrare. Il Morbio era più reattivo e affamato in tutte le zone del campo e vinceva gran parte dei duelli”.

Passare in svantaggio in un derby non è facile, in più il Balerna ha “avuto un atteggiamento poco sereno e positivo per poter girare una partita del genere”.

A tagliare le gambe a Piccioli e compagni è stato “il secondo gol che ci ha fatto innervosire e perdere lucidità”.

La capolista, tuttavia, conserva la prima posizione anche se il divario con l’Arbedo si fa meno considerevole. “Questa partita – dice Pichierri – ci deve far capire che non ci si guarda indietro e che ogni partita va giocata al cento per cento con un atteggiamento più costruttivo anche di fronte alle difficoltà”.

“Complimenti – conclude il tecnico – al Morbio che ha vinto con merito”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: