Breganzona, Riccio: “Dobbiamo uscire dal vortice negativo. Ci rimboccheremo le maniche per salvarci”

Il Breganzona di Guido Riccio sta vivendo un periodo di difficoltà nel Gruppo 1 di Terza Lega, competizione nella quale i gialloblù occupano l’ultima posizione con un solo punto all’attivo.

“Si tratta – ci spiega Riccio – di una squadra molto giovane, tranne qualche elemento con più esperienza. I ragazzi si sono trovatati catapultati in una categoria di attivi dove il campionato di 3° lega sicuramente è di un buon livello”.

“Per molti di loro – continua – confrontarsi con giocatori e squadre d’esperienza sta creando un po’ di difficoltà nell’adattamento del gioco, del fisico, così come pure quello mentale. I miei ragazzi si stanno impegnando cercando di calarsi il più velocemente possibile nella nuova realtà e i risultati negativi che purtroppo aleggiano non creano la giusta serenità mentale”.

E ancora: “Penso siano entrati in un vortice negativo dove uscirne non è facile. Sono altresì convinto che non appena arriverà una vittoria anche a livello mentale i ragazzi potranno recuperare la propria autostima e di conseguenza anche il gioco espresso può trovare giovamento”.

“Ora ci manca una sola gara per il girone di andata, che tra le altre cose è una gara impegnativa contro una buona squadra che sul proprio terreno di gioco difficilmente concede punti”.

“Vedremo – conclude l’allenatore del Breganzona – di mettere in campo tutta la grinta e voglia necessaria per fare una buona gara, consapevoli però che dopo la pausa per le feste bisognerà rimboccarsi le maniche per migliorare ed infine tentare di raggiungere la quota necessaria per una salvezza”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: