Breganzona, Riccio: “Dobbiamo uscire dal vortice negativo. Ci rimboccheremo le maniche per salvarci”

Il Bre­gan­zo­na di Gui­do Ric­cio sta viven­do un perio­do di dif­fi­col­tà nel Grup­po 1 di Ter­za Lega, com­pe­ti­zio­ne nel­la qua­le i gial­lo­blù occu­pa­no l’ul­ti­ma posi­zio­ne con un solo pun­to all’attivo.

“Si trat­ta – ci spie­ga Ric­cio – di una squa­dra mol­to gio­va­ne, tran­ne qual­che ele­men­to con più espe­rien­za. I ragaz­zi si sono tro­va­ta­ti cata­pul­ta­ti in una cate­go­ria di atti­vi dove il cam­pio­na­to di 3° lega sicu­ra­men­te è di un buon livello”.

“Per mol­ti di loro – con­ti­nua – con­fron­tar­si con gio­ca­to­ri e squa­dre d’esperienza sta crean­do un po’ di dif­fi­col­tà nell’adattamento del gio­co, del fisi­co, così come pure quel­lo men­ta­le. I miei ragaz­zi si stan­no impe­gnan­do cer­can­do di calar­si il più velo­ce­men­te pos­si­bi­le nel­la nuo­va real­tà e i risul­ta­ti nega­ti­vi che pur­trop­po aleg­gia­no non crea­no la giu­sta sere­ni­tà mentale”.

E anco­ra: “Pen­so sia­no entra­ti in un vor­ti­ce nega­ti­vo dove uscir­ne non è faci­le. Sono altre­sì con­vin­to che non appe­na arri­ve­rà una vit­to­ria anche a livel­lo men­ta­le i ragaz­zi potran­no recu­pe­ra­re la pro­pria auto­sti­ma e di con­se­guen­za anche il gio­co espres­so può tro­va­re giovamento”.

“Ora ci man­ca una sola gara per il giro­ne di anda­ta, che tra le altre cose è una gara impe­gna­ti­va con­tro una buo­na squa­dra che sul pro­prio ter­re­no di gio­co dif­fi­cil­men­te con­ce­de punti”.

“Vedre­mo – con­clu­de l’al­le­na­to­re del Bre­gan­zo­na – di met­te­re in cam­po tut­ta la grin­ta e voglia neces­sa­ria per fare una buo­na gara, con­sa­pe­vo­li però che dopo la pau­sa per le feste biso­gne­rà rim­boc­car­si le mani­che per miglio­ra­re ed infi­ne ten­ta­re di rag­giun­ge­re la quo­ta neces­sa­ria per una salvezza”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: