Collina, senti Balmelli: “Mi piace pensare che non sempre raggiungi ciò che vuoi, ma ottieni ciò che hai bisogno”

Per uno che gioi­sce ce n’è uno che rima­ne scot­ta­to. È il caso di Omar Copel­li e Omar Bal­mel­li, rispet­ti­va­men­te alle­na­to­ri di Mal­can­to­ne e Col­li­na d’Oro, le due prin­ci­pa­li for­ze del Grup­po 1 di Ter­za Lega.

Se la com­pa­gi­ne di Copel­li si è aggiu­di­ca­ta il pri­mo di due con­fron­ti diret­ti, il Col­li­na di Bal­mel­li incas­sa la pri­ma ama­ra scon­fit­ta anche se rima­ne al coman­do del torneo.

“Ogni scon­fit­ta – esor­di­sce l’allenatore del Col­li­na ai micro­fo­ni di Laborsport.com – brucia.Soprattutto quan­do vuoi vin­ce­re ogni par­ti­ta. La par­ti­ta di ieri, pur rico­no­scen­do al Mal­can­to­ne di aver mes­so quel qual­co­sa in più, è sta­ta equi­li­bra­ta, com­bat­tu­ta e mol­to inten­sa. Il gol del van­tag­gio è arri­va­to su una puni­zio­ne cen­tra­le di Isla­maj che pur essen­do inno­cua è sfug­gi­ta dal­le mani di Zukaj pas­san­do­gli tra le gam­be. Da par­te nostra, anche se gli avver­sa­ri ci han­no con­ces­so poco, abbia­mo avu­to 3 pal­le gol chia­re di cui una nel pri­mo tem­po con Pedret­ti e due nel secon­do con Gygax e Tomaselli”.

“La rete del due a zero è arri­va­ta poi nel­l’ul­ti­ma par­te di par­ti­ta in una situa­zio­ne di tre con­tro uno. Alla luce di quan­to acca­du­to dispia­ce per que­sta par­ti­ta anda­ta stor­ta. Mi pia­ce pen­sa­re che non sem­pre rag­giun­gi ciò che vuoi, a vol­te ottie­ni ciò di cui hai bisogno”.

Pri­ma del­la par­ti­ta, Bal­mel­li ha chie­sto ai suoi “di gio­ca­re con pia­ce­re una par­ti­ta che per la sua impor­tan­za si sono meri­ta­ti di poter dispu­ta­re lavo­ran­do sodo da luglio. Dopo inve­ce ho volu­to rin­cuo­rar­li e ricor­da­re loro che l’obiettivo pre­fis­sa­to (esse­re nei pri­mi tre) è sta­to pie­na­men­te raggiunto”.

Infi­ne, Omar Bal­mel­li cre­de che “ogni par­ti­ta sia impor­tan­te. Tut­te le squa­dre sono dispo­ste a dare bat­ta­glia e per­tan­to ogni gara con­ta. Gli scon­tri diret­ti sono impor­tan­ti e per quan­to riguar­da il Mal­can­to­ne pos­sia­mo dire che il pri­mo round è anda­to a loro. In pri­ma­ve­ra ci pre­pa­re­mo bene per la par­ti­ta di ritor­no in casa nostra”.

“Sba­glia­re fa par­te del gio­co, è par­te di un pro­ces­so di appren­di­men­to. Il nostro è un grup­po gio­va­ne che si sta cono­scen­do sem­pre di più. L’e­spe­rien­za di ieri non può che fortificarci”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: