Pari in extremis per il Chiasso di Manzo

La prima partita sulla panchina del Chiasso di Andrea Manzo ha il sapore agrodolce. Se per certi versi poteva trattarsi di un esordio amaro già al termine dei primi 45′ con il Kriens avanti per 0-2, i rossoblù hanno sfoderato un’importante reazione nel secondo tempo.

La rete al 51′ di Rey ha permesso ai ticinesi di ridurre lo scarto e ritrovare la fiducia nei propri mezzi per insidiare costantemente la metàcampo biancoverde. Gli ospiti hanno però provato ad allungare ancora al 73′ con un rigore trasformato da Siegrist.

Il Chiasso non si è abbattuto: ha continuato a macinare gioco e Malinowski ha firmato il momentaneo 2-3 che ha riacceso gli animi dei 540 tifosi accorsi al Riva IV.

Al secondo minuto di recupero, Guidotti ha messo la firma sul definitivo 3-3 con un colpo di testa in acrobazia su una splendida punizione battuta dalla destra da Bahloul.

La contemporanea vittoria dell’Aarau, però, aumenta il distacco dei rossoblù dalla penultima in classifica.

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: