L’Alfabeto di Laborsport: G come…Gambarogno. La cura Peschera funziona

G come…Gambarogno. I ros­so­ne­ri, dopo aver salu­ta­to con tan­ta emo­zio­ne lo sto­ri­co alle­na­to­re Bon­to­gna­li, han­no da subi­to fat­to capi­re che il post-Bon­to­gna­li non sareb­be sta­to un alle­na­to­re chiun­que, né tan­to meno uno alle pri­me armi. Per dare con­ti­nui­tà al buon lavo­ro di Gian­fran­co ser­vi­va uno, pas­sa­te­ci il ter­mi­ne, con le pal­le. Uno che ave­va voglia di rimet­ter­si in gio­co e uno che il cal­cio regio­na­le lo masti­ca. Requi­si­ti tut­ti sod­di­sfat­ti da Tazio Pesche­ra, chia­ma­to a por­ta­re in alto il Gam­ba­ro­gno dopo l’anno sab­ba­ti­co con­ces­so­si a segui­to di tan­ti anni pas­sa­ti sedu­to sul­la pan­chi­na del Vedeggio.

L’era di Tazio Pesche­ra sul­la pan­chi­na del Gam­ba­ro­gno è ini­zia­ta come in pochi si sareb­be­ro imma­gi­na­ti. Tre scon­fit­te con­se­cu­ti­ve, zero pun­ti, le pri­me pre­oc­cu­pa­zio­ni, ma anche tan­to lavo­ro. Ai pri­mi malu­mo­ri Pesche­ra ha rispo­sto a muso duro. In cam­po, ovvia­men­te, come pia­ce fare a lui. L’infelice ini­zio di cam­pio­na­to dei ros­so­ne­ri è sta­to spaz­za­to via da una serie di vit­to­rie con­se­cu­ti­ve che han­no rida­to slan­cio a Fac­chi­net­ti e compagni. 

Il Gam­ba­ro­gno, poi ci ha pre­so gusto.Ha chiu­so il giro­ne d’andata al ter­zo posto con 25 pun­ti figli di 8 vit­to­rie, 1 pareg­gio e quat­tro scon­fit­te e con soli due pun­ti di ritar­do dall’Arbedo secon­do in clas­si­fi­ca (con una par­ti­ta in meno).

La sen­sa­zio­ne è che la squa­dra tra­sci­na­ta da un infa­ti­ca­bi­le Laman­na abbia le car­te in rego­la per dare filo da tor­ce­re a Baler­na e Arbe­do nel­la lot­ta al tito­lo, mal­gra­do la dop­pia scon­fit­ta nei due scon­tri diret­ti. La com­pa­gi­ne di Pesche­ra è squa­dra sicu­ra­men­te da podio per qua­li­tà e ambi­zio­ni. E se il pri­mo anno di Pesche­ra sul­la pan­chi­na del Gam­ba­ro­gno è visto come un anno di ambien­ta­men­to, allo­ra dal­la pros­si­ma sta­gio­ne sono tut­ti avvi­sa­ti. Ma atten­zio­ne alla ses­sio­ne inver­na­le di cal­cio­mer­ca­to… Con un paio di rin­for­zi mira­ti, anche al Gam­ba­ro­gno può sta­re stret­to il ter­zo posto… 

One thought on “L’Alfabeto di Laborsport: G come…Gambarogno. La cura Peschera funziona

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: