L’Alfabeto di Laborsport: T come… “Tutti che pescano a Mendrisio”

T come “Tutti pescano a Mendrisio”. Dipende sempre da che punto di vista ne si voglia scrivere. C’è la strenna consumistica dei grandi centri commerciali. C’è il Natale religioso che confonde le interpretazioni del classico “Spirit of Christmas”. Ma ci sono anche un “natale” di disperazione (quello dei toscani Zen Circus) o un “natale” dei grandi quesiti che non avranno mai una risposta (quello degli U2 di “If God Will Send His Angels”).

Nel Ticino che gioca a pallone ci sono invece le strenne natalizie di Paradiso e Taverne che a suon di botta e risposta si stanno giocando una delle campagne acquisti più incredibile dell’ultimo decennio per ciò che riguarda la categoria. Oggetto dei desideri dei Presidenti e rispettivi Direttori Sportivi sono indubbiamente le rovine sulle quali è finito il FC Mendrisio che ad oggi, conti alla mano, ha perso più o meno una dozzina di giocatori.

A Paradiso, dopo l’arrivo a metà stagione di Numa Felici (attaccante), sono approdati anche l’esterno alto Andrea Alaimo e il centrocampista Axel De Biasi. La risposta del Taverne è stata quella di prelevare dai momò il giovane Michael Mele (in realtà in prestito a Mendrisio via Bellinzona), la punta centrale Leandro Fuso e il difensore centrale Michael Kabamba.

Sempre ad una compagine di categoria inferiore, il Novazzano, la squadra del magnifico borgo aveva fatto da serbatoio con le partenze del centrocampista Fabio Cariglia e dell’attaccante Misir Memaj. Da Mendrisio sembra al momento non alzarsi alcun vento di passione tanto più che non si hanno nemmeno notizie delle situazioni di giocatori della rosa quali Fomasi, Forese, Cvetkovic e Sturm. Insomma: sotto l’albero illuminato, i tifosi di Paradiso e Taverne troveranno parecchie sorprese. Al momento ancora senza navigatore la slitta che ha quale destinazione Mendrisio.

One thought on “L’Alfabeto di Laborsport: T come… “Tutti che pescano a Mendrisio”

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: