Caos Calcio: appunti di resistenza (5). FC Chiasso: al via una seconda fase piena di incognite

Quel­la che ini­zie­rà saba­to pros­si­mo al Lipo Park di Sciaf­fu­sa sarà con ogni pro­ba­bi­li­tà una secon­da fase di cam­pio­na­to mol­to com­ples­sa per il FC Chias­so. Ulti­mo club rima­sto a difen­de­re i colo­ri tici­ne­si in Chal­len­ge Lea­gue, il soda­li­zio ros­so­blu affron­te­rà le 18 par­ti­te in quel­lo che la stam­pa d’oltre Got­tar­do ha defi­ni­to come un tor­neo a due squa­dre per evi­ta­re la rele­ga­zio­ne. Attor­no al cal­cio si dice cir­co­li­no fama, sol­di, glo­ria, don­ne, ego­cen­tri­smo. Tan­to, dif­fi­cil­men­te si ver­ran­no a cono­sce­re i (veri) moti­vi ed annes­si mec­ca­ni­smi psi­co­lo­gi­ci che han­no sovrain­te­so alla “crea­ti­vi­tà” del­la diri­gen­za che ha ope­ra­to sul mer­ca­to con le inten­zio­ni di sal­va­re il sal­va­bi­le, lad­do­ve anco­ra una vol­ta sono emer­se lacu­ne di natu­ra pro­gram­ma­ti­ca e caren­ze di professionalità. 

Il qua­dri­me­stre di ripa­ra­zio­ne del FC Chias­so, dopo una pri­ma pagel­la stra­col­ma di insuf­fi­cien­ze, ripar­ti­rà con un occhio al calen­da­rio che sem­bra desta­re più di una pre­oc­cu­pa­zio­ne: Sciaf­fu­sa, Ser­vet­te, Aarau e Win­ter­thur saran­no – alter­na­ti­va­men­te fuo­ri e in casa – le pri­me quat­tro avver­sa­rie del­la squa­dra di Man­zo che poi si gio­che­rà un pri­mo con­fron­to diret­to con il Kriens al Riva IV il 3 di mar­zo. Il club ha rinun­cia­to ad un tota­le di 45 pre­sen­ze e una rete ceden­do gio­ca­to­ri che non entre­ran­no a far par­te del­la sto­ria e di cui i più rap­pre­sen­ta­ti­vi sono Kaba­cal­man, Gen­na­ri e Rey. 

Sul fron­te arri­vi, a fian­co dei nuo­vi tut­ti da sco­pri­re, van­no anno­ta­ti quel­li di Mal­vi­no, Milo­sa­vlje­vic e Mani­co­ne che in Tici­no han­no godu­to di abbon­dan­te popolarità. 

Pas­san­do ai rag­gi X le cin­que pre­ce­den­ti sta­gio­ni del Chias­so, va scrit­to che peg­gio dei 15 pun­ti mes­si insie­me da Man­giar­rat­ti e Man­zo fece­ro Ramel­la e Komor­nic­ky nel­la sta­gio­ne 2013–2014, ini­zia­ta con 4 scon­fit­te e con­clu­sa con i 22 pun­ti con­qui­sta­ti da Gian­lu­ca Zam­brot­ta: risul­ta­to che nell’arco tem­po­ra­le pre­so in con­si­de­ra­zio­ne rap­pre­sen­ta il miglior risul­ta­to del Chias­so post autun­na­le.  Nel­le ulti­me sei sta­gio­ni, il Chias­so ha con­clu­so la pri­ma fase con 11–19-21–15-23 e 15 pun­ti met­ten­do­ne insie­me nel ritor­no 22–20-16–21-13 con un record di 39 pun­ti com­ples­si­vi nel­la sta­gio­ne 2014–2015.

Ci si atten­de ora di esse­re stu­pi­ti dal cam­po e i tifo­si rima­sti si augu­ra­no di poter tor­na­re a diver­tir­si. La fidu­cia non man­ca, ma a mar­gi­ne di quel­lo che ci diran­no risul­ta­ti e clas­si­fi­ca sareb­be auspi­ca­bi­le coglie­re negli inten­ti del­la socie­tà la volon­tà di costrui­re qual­co­sa desti­na­to a dura­re e a non esse­re stra­vol­to ogni quat­tro mesi. 

Arri­vi: Fábio Gomes (Team Vaud U21/1.L.), Matias Mal­vi­no (Municipal/GUA), Car­lo Mani­co­ne (FC Luga­no), Niko­la Milo­sa­vlje­vic (FC Win­ter­thur), Holi­fry­de Nsia­la (FC Win­ter­thur U21/1.L.), Ambre Nsum­bu (?), Fai­sal Osman (Kuma­si Young Vipers/GHA), Gabrie­le Peri­co (Livorno/ITA/3.D.), Rodri­go Pol­le­ro (Arse­nal de Sarandi/ARG)

Par­ten­ze: Patrick Car­va­lho (Al Akhdoud/SAU/3.D.), Tom­my Chuck (?), Bru­no Gen­na­ri (?), Yanick Guer­cha­di (FC Mendrisio/1.L.), Ali Kaba­cal­man (FC Rap­per­swil), Antoi­ne Rey (FC Mendrisio/1.L.), Chit­cha­nok Xay­sen­sou­rin­tho­ne (Nakhon Ratchasima/THA)

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: