Chi in Italia, chi oltre Gottardo e chi cresce in Ticino: la “sfornata” U21 del Team Ticino

Da Team Ticino

Il Tici­no è pic­co­lo, il baci­no di gio­ca­to­ri da cui pesca­re limi­ta­to, eppu­re la pas­sio­ne per il cal­cio non man­ca e la pre­sen­za di gio­va­ni talen­ti cal­ci­sti­ci nep­pu­re. Que­sto gra­zie anche al gran­de e pro­fes­sio­na­le lavo­ro che si sta facen­do nel­la for­ma­zio­ne e in socie­tà come il Team Ticino. 

Che i nostri gio­va­ni sia­no apprez­za­ti e segui­ti lo si è potu­to nota­re anche duran­te que­ste set­ti­ma­ne di tra­sfe­ri­men­ti. Sono infat­ti sta­ti nume­ro­si i tra­sfe­ri­men­ti di cal­cia­to­ri che han­no pre­so il volo ver­so lidi pre­sti­gio­si. Sia in Sviz­ze­ra, sia fuo­ri dai con­fi­ni nazionali. 

Ma vedia­mo dove si sono siste­ma­ti i nostri miglio­ri talen­ti sot­to i 21 anni (U21). Qua­le casa cal­ci­sti­ca han­no tro­va­to colo­ro che han­no le car­te in rego­la per sfon­da­re. Gio­ca­to­ri che, maga­ri un gior­no, potran­no anche tro­va­re un posto nel­la Nazio­na­le maggiore. 

L’ultimo caso è quel­lo di Niki­ta Vla­sen­ko (clas­se 2001) che dal Team Tici­no si è tra­sfe­ri­to alla Pri­ma­ve­ra del­la Juven­tus. Ma nel­le scor­se set­ti­ma­ne anche Salah Aziz Binous (2000) è sta­to dato in pre­sti­to dal Luga­no allo Zuri­go così come Car­lo Mani­co­ne (1998) è pas­sa­to — sem­pre in pre­sti­to – dal Luga­no al Chias­so. Sem­pre dal­la cit­tà sul Cere­sio, alla vol­ta di Win­ter­thur, è par­ti­to Eris Abe­di­ni (1998). Un altro gio­ca­to­re del qua­le sen­ti­re­mo par­la­re con ogni pro­ba­bi­li­tà nei pros­si­mi mesi è Ivan Fac­chin (2000). L’attaccante è tor­na­to in Sviz­ze­ra e più pre­ci­sa­men­te al Sion, dopo una paren­te­si al Genoa. 

Già pre­sen­te da ini­zio sta­gio­ne a Chias­so è Ste­fa­no Gui­dot­ti (clas­se 99) che vuo­le dare il suo con­tri­bu­to alla squa­dra per sal­var­si. Così come è a Chias­so il gio­va­ne por­tie­re Tho­mas Can­de­lo­ro (2000) anche lui, arri­va­to nel­la cit­tà sul con­fi­ne la scor­sa esta­te dal Benevento. 

Sem­pre la scor­sa esta­te vi è sta­to il tra­sfe­ri­men­to di Luca Tonel­li (2000) dal Luga­no al Lucer­na. E restan­do in Sviz­ze­ra è impor­tan­te ricor­da­re la pre­sen­za di Giot­to Moran­di (clas­se 99 e all’esordio in Super Lea­gue qual­che gior­no fa) e Allan Ari­go­ni (1998) in quel di Zuri­go, spon­da Gras­shop­per. Stes­sa squa­dra in cui mili­ta il gio­va­nis­si­mo (clas­se 2002) Josip Brnic, anche lui pari­to dal Team Tici­no a com­ple­ta­re il con­tin­gen­te del­le caval­let­te. Ricor­dia­mo pure Mer­lin Had­zi (1998) che dopo la for­ma­zio­ne al Team Tici­no e una paren­te­si di 2 anni allo Young Boys ha tro­va­to casa al Rap­per­swil in Chal­len­ge League. 

Si sta facen­do cono­sce­re in Ita­lia il difen­so­re Simo­ne Maz­zo­let­ti (2000) pas­sa­to la scor­sa esta­te dall’Udinese al Vene­zia. Sem­pre in Ita­lia anche un altro ex Team Tici­no, Aris Sören­sen (2001), sta pro­se­guen­do la sua cre­sci­ta nel­la Sampdoria. 

E restan­do entro i con­fi­ni can­to­na­li come non ricor­da­re la nutri­ta schie­ra di gio­va­nis­si­mi che con il loro entu­sia­smo stan­no facen­do cre­sce­re il Bel­lin­zo­na. Basti pen­sa­re a Andre Pocas Ribe­ro (99), Luca Ansel­mi (2000), Mat­tia Sch­nee­ber­ger (2000), Siyar Dol­dur (2000) in pre­sti­to dal Sion ed Edmon Ber­za­ti (2000).

Una bel­la squa­dra di gio­va­ni cal­cia­to­ri che tie­ne alto il nome del Can­ton Tici­no e che come comu­ne deno­mi­na­to­re han­no la for­ma­zio­ne al Team Ticino. 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: