SL: Il Lugano cerca la fuga verso la salvezza. E Sadiku è pronto a pungere (ancora) il Thun

Poche ore e il Luga­no di Fabio Cele­sti­ni potrà final­men­te dare il via uffi­cia­le all’annata 2019. I bian­co­ne­ri han­no godu­to di qual­che gior­no in più di pre­pa­ra­zio­ne dopo il rin­vio cau­sa neve del­lo scor­so fine settimana.

A Cor­na­re­do arri­va il Thun. I bian­co­ros­si han­no tut­te le inten­zio­ni di con­fer­mar­si al ter­zo posto e resta­re in scia a Young Boys e Basi­lea, trion­fan­ti nei rispet­ti­vi incon­tri del wee­kend. Altret­tan­to ambi­zio­so è il Luga­no di Cele­sti­ni che potrà con­ta­re sull’apporto dei nuo­vi inne­sti Sadi­ku e Lavan­chy dal pri­mo minuto.

I tici­ne­si han­no l’obbligo mora­le dei tre pun­ti per gua­da­gna­re ter­re­no e stac­ca­re Neu­cha­tel e GC, in pro­fon­da cri­si anche nel pri­mo match di Super Lea­gue del 2019.

Anche il bilan­cio dei pre­ce­den­ti striz­za l’occhio a Mat­tia Bot­ta­ni e com­pa­gni. Il Luga­no non per­de con­tro il Thun da set­te incon­tri (4 vit­to­rie e tre pareg­gi nel­le ulti­me sfi­de). Sta­se­ra (fischio d’inizio alle 20:00) il Luga­no cer­che­rà di allun­ga­re la stri­scia di risul­ta­ti uti­li con­se­cu­ti­vi con­tro i ber­ne­si. E lo farà con un Sadi­ku in più, pron­to a pun­ge­re la squa­dra dell’Oberland per la quar­ta vol­ta in car­rie­ra in set­te partite.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: