Insubrica, parola al ‘pres’ Bianchi: “Andata da 7 in pagella. E sognare non costa nulla”

Anche l’Insubrica di mister Palombella si è rimessa al lavoro per preparare al meglio il girone di ritorno in Terza Lega. Gli insubrici hanno chiuso il girone d’andata al settimo posto con 18 punti figli di cinque vittorie, tre pareggi e cinque sconfitte.

Un ruolino di marcia che permette alla squadra del presidente Bianchi di risultare la miglior neopromossa di Terza Lega. Per giungere pronti al 9 marzo, l’Insubrica ha aggiunto alla lora Arban, Fiehn, De Luca, Campana e Leuce. Non potrà essere della partita, per contro, Vittorio (motivi universitari) che suona come “unica partenza”.

Sei le amichevoli in programma: 

8 febbraio – amichevole contro il Locarno

15 febbraio amichevole contro il Ligornetto

19 febbraio amichevole contro l’Agno

21 febbraio amichevole contro la Campionese

27 febbraio amichevole contro il Morbio

01 marzo amichevole contro lo Stabio

Valutazioni

È tempo di giudizi e valutazioni per il presidente dell’Insubrica Patrick Bianchi: “Al mister e ai ragazzi non posso che fare i complimenti per il girone d’andata. Siamo una neopromossa e abbiamo concluso il girone d’andata a metà classifica. Sono quindi davvero contento e soddisfatto come tutta la società. Anzi analizzando come sempre facciamo insieme allo staff l’andata, qualche punto in + l’avremmo meritato.
La squadra e il mister si sono calati nel migliore dei modi in questa nuova avventura chiamata terza lega. voto 7

Il girone di ritorno

“L’obbiettivo iniziale era la salvezza, detto appunto che siamo una neo promossa, non avendo ancora raggiunto quest’obbiettivo, per il girone di ritorno rimane l’obbiettivo salvezza da raggiungere il prima possibile. Facendo due calcoli con 5/6 punti dovremmo esserci.
Una volta raggiunta la salvezza, obbiettivo primario, vedendo la classifica sarebbe bello poter finire la stagione nelle prime 5 posizioni.
Le prime 4 squadre sono distaccate ma tra noi, Rancate, Lusiadas i punti sono davvero risicati.
Penso sia giusto porsi sempre nuovi obbiettivi una volta raggiunti quelli prefissati, ovviamente senza porre l’asticella troppo in alto, sempre con i piedi ben saldi a terra”.

Obiettivi a…lungo termine:

“Per poter crescere bisogna aver ben chiaro i punti su qui migliorarsi e consolidare i punti forti.
La nostra societa’, il nostro comitato e’ formato da 6/7 persone che sono anche amici al di fuori del calcio,
non avendo un paese dietro le spalle (come x la maggior parte delle societa’ del nostro livello) mandare avanti una società in terza lega non è per nulla semplice anzi tutt’altro.
Per poter consolidarci in terza lega, per poter affrontare il futuro e avere un futuro roseo, con una base solida, dobbiamo crescere :

A-  a livello societario, aumentando le persone all’interno del comitato (facile a dirsi, difficilissimo a farsi. Trovare persone che dedicano il proprio tempo libero x una passione chiamata calcio non e’ cosi evidente)
colgo l’occasione per un appello: chi fosse interessato a far parte della famiglia insubrica e ha voglia di impegnarsi non esiti a contattarmi.

B – consolidare e reintegrare lo zoccolo duro della rosa che negli anni ci ha permesso di raggiungere l’attuale livello

Fatte queste premesse a lungo termine vedo la nostra societa’ come una solida e importante realta’ di terza lega, e perchè no, se i punti sopra citati saranno raggiunti puntare piu’ in alto, in fondo siamo ambiziosi pur mantenendo i piedi ben saldi a terra, sognare non costa nulla.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: