Da Tenero a Coverciano: una metodologia come Fil Rouge

Una delle più importanti Nazionali di calcio, quella italiana, si è interessata concretamente alla metodologia di formazione Fil Rouge Swiss, sviluppata e utilizzata dal Team Ticino.

Infatti il prossimo mercoledì 27 febbraio, Mauro Giussani, ideatore e responsabile metodologico del Team Ticino e di Footeco, a capo di una delegazione del Team Ticino sarà ospite al Centro Tecnico Federale di Coverciano per illustrare, con una parte teorica e una pratica, questo innovativo sistema di formazione.

Mauro Giussani è stato contattato da Maurizio Viscidi che è il responsabile e capo coordinatore delle Nazionali Giovanili italiane e Il 27 febbraio, dunque, Mauro e i suoi collaboratori del Team presenteranno – a tutti gli allenatori e relativi staff delle Nazionali giovanili italiane -, le basi della metodologia Fil Rouge Swiss. Un ulteriore passo per far conoscere quanto di buono si sta mettendo in atto con i ragazzi del Team Ticino in questi anni.

Non va dimenticato che questo è solo l’ultimo, in ordine cronologico, degli attestati di stima negli anni. Infatti al metodo insegnato a Tenero si erano già interessati tra gli altri la Federazione ungherese, il Debrechen, la Federazione di San Marino, l’Inter, la Sampdoria, il Chievo e il Pescara, senza contare i numerosi approfondimenti pubblicati sulla più importante rivista calcistica italiana “Il Nuovo Calcio”, così come il grande interesse dimostrato dai più di 100 allenatori ticinesi che hanno partecipato ai corsi di aggiornamento organizzati dal Team Ticino, proprio sulla metodologia Fil Rouge.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: