Francesca Zanzi, una raffica di emozioni: compleanno ed esordio con il Milan

Sono gior­ni feli­ci quel­li che sta viven­do Fran­ce­sca Zan­zi, il por­tie­re del­l’AC Milan Fem­mi­ni­le. Oggi, gio­ve­dì 21 feb­bra­io, la cal­cia­tri­ce di Ran­ca­te spe­gne 24 can­de­li­ne e lo fa con il sor­ri­so stam­pa­to in fac­cia. E il moti­vo è pre­sto spie­ga­to. Nel­la gior­na­ta di ieri, infat­ti, Zan­zi ha esor­di­to con il club ros­so­ne­ro in occa­sio­ne del match di Cop­pa Ita­lia con­tro il Sassuolo.

Risul­ta­to? 2–0 e bigliet­to per le semi­fi­na­li assi­cu­ra­to. Per Zan­zi, cre­sciu­ta nel Baler­na Fem­mi­ni­le,  è sta­to sicu­ra­men­te un debut­to da sogno, visto e con­si­de­ra­to che è riu­sci­ta a man­te­ne­re invio­la­ta la pro­pria porta. 

Zan­zi si è così espres­sa ai micro­fo­ni di Milan TV al ter­mi­ne del match: “Sono mol­to con­ten­ta ed emo­zio­na­ta per l’e­sor­dio. Sin­ce­ra­men­te non me l’a­spet­ta­vo: quan­do al 45′ la coach mi ha det­to di scal­dar­mi ho pro­va­to un mix di emo­zio­ni. Sape­vo cosa dove­vo fare quin­di ero rela­ti­va­men­te tran­quil­la. Sia­mo riu­sci­te a met­ter­ci alle spal­le la scon­fit­ta con­tro la Juven­tus di set­ti­ma­na scor­sa e que­sto è un pas­so avan­ti. L’e­sor­dio lo dedi­co a mia mam­ma che ha fat­to tan­ti sacri­fi­ci per far­mi esse­re qui”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: