Lugano, la testa non basta. Il Thun passa in semifinale

No, tante volte, nel vero senso del termine, la testa non basta. Il Lugano di Fabio Celestini non è riuscito a imporsi alla Stockhorn Arena di Thun contro i bernesi nei quarti di finale di Coppa Svizzera.

Sotto nel punteggio al 34′ per mano di Salanovic, i bianconeri hanno rimesso tutto in parità con un colpo di testa di Covilo. Al 71′ Sutter e al 82′ Sorgic hanno letteralmente staccato il pass per le semifinali portando i biancorossi sul momentaneo 3-1.

Un colpo di testa di Janko ha inutilmente illuso i ticinesi di un’improbabile rimonta.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: