Mendrisio, la seconda “finale” è in casa dell’ Höngg. E c’è da vendicare anche la sfida d’andata…

“Sono tutte finali”. Lo ha ripetuto alla morte l’allenatore del Mendrisio Stefano Bettinelli nel corso della lunga preparazione invernale. E finali, per davvero, sono. Perché il Mendrisio non può concedersi il lusso di abbassare l’asticella dell’attenzione. Perché per arrivare alla salvezza Mazzetti e compagni non possono sbagliare nulla, o quasi. Di sicuro non l’approccio.

La prima di una serie di finali il Mendrisio l’ha vinta, sabato scorso battendo per 2-0 il San Gallo U21 grazie alle reti di Franzese e Cocimano. Ma, per quanto positiva possa essere stata la prestazione, è solo un piccolo passo verso un traguardo da raggiungere.

Il Mendrisio lo sa e per questo ha lavorato con grande attenzione e cura dei dettagli nel corso della settimana. Il tutto con l’Höngg in testa, in vista della sfida di domani pomeriggio in casa dei rossoblù allenati da Ivan Previtali.

I ticinesi hanno da vendicare anche il 0-4 rimediato nella sfida d’andata e non hanno nessuna intenzione di lasciare scappare i rivali verso una salvezza “tranquilla”, anche in virtù delle ostiche sfide che attendono le dirette concorrenti.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: