2L: Arbedo, ultima chiamata per la vetta. Ascona in cerca di serenità

Si apre que­sta sera la 16esima gior­na­ta di Secon­da Lega con l’an­ti­ci­po tra Arbe­do e Asco­na. Una sfi­da che rap­pre­sen­ta un cro­ce­via impor­tan­te per entram­be le squa­dre in que­stio­ne. L’Ar­be­do di Rive­ra ha dato dimo­stra­zio­ne del­l’im­por­tan­te for­za a dispo­si­zio­ne, ma non è riu­sci­to a por­ta­re a casa nem­me­no una vit­to­ria, pareg­gian­do con il Val­le­mag­gia e per­den­do con­tro Castel­lo e Gam­ba­ro­gno. Scon­fit­te a cui si aggiun­ge l’e­li­mi­na­zio­ne in Cop­pa Tici­no sem­pre per mano del­la for­ma­zio­ne di Peschera.

La voglia di rival­sa dal­le par­ti di Arbe­do è dun­que tan­ta, come tan­ta è la voglia di tro­va­re con­ti­nui­tà per l’A­sco­na di Giu­sep­pe Ric­cio, redu­ce dal­la vit­to­ria casa­lin­ga con­tro il Rapid Lugano.

L’Ar­be­do spe­ra nei tre pun­ti con un occhio vigi­le alla sfi­da tra Baler­na e Gam­ba­ro­gno, il cui esi­to può ria­pri­re (o chiu­de­re) il cam­pio­na­to di Secon­da Lega. L’A­sco­na cer­ca sere­ni­tà e per tro­var­la è chia­ma­ta a fare pun­ti in casa dei vice cam­pio­ni in carica.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: