3L: Collina, Balmelli: “Il ritorno è sempre diverso. Giovedì sfida tosta”

COLLINA D’ORO – Da prima a terza della classe. Il 2019 del Collina d’Oro di Omar Balmelli è iniziato sotto le aspettative, ma nulla è compromesso. Dopo aver dominato, al pari del Malcantone, il girone d’andata, era lecito attendersi un calo fisico e psicologico della squadra di capitan Lanzoni. Il calo, subito anche dal Malcantone, ha permesso alle antagoniste (leggasi Coldrerio) di piazzare il sorpasso e posizionarsi davanti a tutti.

“Conosco la Terza lega da anni – ci dice Balmelli – e il girone di ritorno è sempre diverso dall’andata. Chi deve lottare per la salvezza gioca con un approccio diverso e le partite diventano ancora più combattute”.

Il Collina è tornato a vincere lo scorso fine settimana grazie a un pokerissimo che dona nuova fiducia ed entusiasmo nella rincorsa alla vetta, ora distante solo due punti. Con il tecnico luganese abbiamo ‘analizzato’ l’avvio dei suoi.

“Col Rancate abbiamo rimediato un 3-0 che è fin troppo severo. Pur tenendo conto che la squadra di Regazzoni si è meritata i tre punti, alcuni episodi ci sono stati sfavorevoli unitamente a un nostro approccio alla gara non dei migliori”.

E ancora: “Contro il Vacallo abbiamo sciupato sotto porta compreso un rigore dopo 20 minuti. A Coldrerio, giocando probabilmente la miglior gara dell’anno, due errori tecnici hanno cambiato l’Inerzia della gara che ci vedeva avanti per 1-0”.

Contro il Pura, “abbiamo saputo concretizzare le occasioni create e abbiamo chiuso la gara già nel primo tempo. Siamo consapevoli che ci aspettano nove partite molto complicate e di conseguenza ci limitiamo a pensare una partita alla volta”.

Giovedì sera, il Collina sarà impegnato a Rivera contro il Monteceneri di Borsieri. “Incontreremo una squadra rigenerata e motivata il cui organico non ha nulla a che vedere con l’attuale posizione in classifica”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: