2L: Balerna, scatta l’ora del big match

La tensione al campo Comunale di Balerna la si taglia con il coltello. La sensazione che si prova ad essere sconfitti, la squadra di Simone Pichierri non la conosceva da un po’, perlomeno in campionato.

Ci ha dovuto pensare il Lema (Quarta Lega) a riportare i neroblù con i piedi per terra eliminandoli dalla Coppa Ticino. Sensazione amara, amarissima. Ma che forse arriva nel momento più importante della stagione: dove c’è bisogno della massima concentrazione per non vanificare tutto quello che di buono si è costruito.

A Balerna si lavora intensamente perché, malgrado la sconfitta in Coppa Ticino, c’è un big match da preparare. Domenica mattina (10:15) arriva l’Arbedo voglioso di far risultato dopo una serie di partite, dal punto di vista del punteggio, non esaltanti. Doveva essere prima contro seconda: la sfida più attesa dell’anno, ma la classifica è leggermente mutata.

Non è mutata però l’attesa, sempre tanta in partite di genere. Già, perché il Balerna ha l’occasione di portarsi a +12 dai rivali già sconfitti all’andata e mettere una seria ipoteca sulla vittoria finale. Ma dall’altra parte c’è un Arbedo che di mollare non ha nessuna voglia e se vuole recitare un ruolo da protagonista anche nelle restanti otto partite deve cominciare da Balerna.

Il match di andata

Era il 21 settembre del 2018, quando Arbedo e Balerna si sono incrociate per la sfida d’andata al Ponte di Arbedo. Fu in quell’occasione che i momò misero la freccia e presero il comando della classifica proprio a scapito dei bellinzonesi. In quell’occasione finì 1-3 per la formazione di Pichierri, andata a segno con Fiori (2) e Preisig. L’unica rete dei biancorossi fu di Siqueira.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: