Bellinzona, Tirapelle: “Vogliamo il secondo posto. Lo dobbiamo alla società e ai tifosi”

Il Bellinzona di Luigi Tirapelle occupa il terzo posto nella classifica di Prima Lega Promotion. Dopo aver battuto per 3-2 lo Stade Nyonnais nel weekend, i granata hanno messo nel mirino la seconda piazza. Puntare alla promozione, infatti, è quasi impensabile. Lo Stade Lausanne punta forte alla Challenge League con 20 punti di vantaggio rispetto ai ticinesi.

“Credo che la squadra – ci dice Tirapelle – fino ad ora abbia fatto sempre il proprio dovere mettendoci il massimo impegno e la voglia di arrivare il più in alto possibile. Realisticamente ormai per il primo posto le speranze sono minime, visto che lo Stade-Lousanne-Ouchy stà facendo un campionato al di sopra di ogni aspettativa, ma per quanto riguarda il secondo posto abbiamo ancora la possibilità di raggiungerlo visto che l’Yverdon ha 4 punti più di noi e mancano ancora 7 partite alla fine”.

E ancora: “Dobbiamo quindi crederci e lottare sempre senza mai mollare. Lo dobbiamo a noi stessi, alla società e sopratutto ai nostri tifosi che non ci fanno mai mancare il loro sostegno e il loro aiuto”.

Secondo il tecnico granata, il raggiungimento del secondo posto “può dare a tutti i componenti del Bellinzona calcio, quella spinta in più per provare a fare il salto di categoria magari già nella prossima stagione”.

“Io e il mio staff (Marco Piccinno, Ramon Consoli, Manuele Ferrini, Giuseppe La Falce, Andy Schar, Daniele Murru e Roberto Mercoli, che voglio ringraziare per l’enorme aiuto che mi danno) abbiamo la fortuna di allenare dei bravi giocatori e sono sicuro al 100 % che sono loro i primi a volere che questo succeda. Dobbiamo tutti mantenere alta la concentrazione, trovare in tutte le partite che ci rimangono le giuste motivazioni e la voglia di dimostrare che meritiamo di far parte di una società gloriosa come il Bellinzona”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: