Che fine ha fatto: Giacomo Ratto, “il portiere giramondo” passato da Castello, Mendrisio e Taverne

Castello, Mendrisio, Taverne. Sono queste le tappe elvetiche che il ‘portiere giramondo’ ha aggiunto al suo curriculum pieno di esperienze lontano dalla sua Italia. Giacomo Ratto oltre confine lo conoscono come “il portiere giramondo”. Vederlo a Varese, dove è cresciuto ma mai militato nel club locale, è pressoché impossibile.

Chi lo conosce parla di lui come “una persona squisita che ha unito le sue due passioni: il calcio e i viaggi”. Sì, perché Ratto ha sempre le valigie in mano. E non è un modo di dire. Prima di venire in Ticino ha vestito le maglie di Tradate, Luino, Malnatese e Gavirate. Poi Castello e Mendrisio a cavallo tra il 2011 e il 2013. Poi via: a Malta, a Panama, in Nicaragua, alle Figi. E il ritorno in Svizzera per una breve esperienza con la maglia del Taverne. E poi Mongolia, ancora Malta prima del freddo islandese.

Da qualche settimana, Gatto è un nuovo giocatore del Vestri, club allenato da Bjarni Jóhannsson, volto noto del massimo campionato in Islanda. La domanda, a questo punto, sorge spontanea: tornerà mai “il portiere giramondo” in Ticino? Noi siamo pronti a scommetterci…

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: